Archivio giornale www.gliamicidellamusica.net

Ripresa dell'opera di Giacomo Puccini giā in scena al Maggio Musicale Fiorentino nel 2017

Ritorno di Bohčme, primo e secondo cast

servizio di Simone Tomei

Pubblicato il 05 Gennaio 2020

200105_Fi_00_LaBoheme_FrancescoIvanCiampa_phMicheleMonastaFIRENZE - Di questa produzione di Bohème, andata in scena al Teatro del Maggio Fiorentino nello scorso periodo natalizio, già parlai nel settembre del 2017 (qui potete leggere il mio intervento). Sebbene in questa ripresa il posizionamento delle scene sembri essere più funzionale alla drammaturgia, i problemi strutturali del palcoscenico fiorentino non rendono certamente le cose facili e, nonostante alcune correzioni, i quadri della soffitta (primo e quarto atto) soffrono ancora una distanza troppo marcata con la buca e la platea, pregiudicando così la resa vocale. Nel complesso, però, la visione registica di Bruno Ravella, le scenografie di Tiziano Santi, i costumi di Angela Giulia Toso e le luci di D.M. Wood (riprese in questa occasione da Vincenzo Apicella) ricostruiscono con eleganza gli ambienti in cui si snoda il capolavoro di Giacomo Puccini.
La sera del 21 dicembre 2019, nel ruolo del poeta Rodolfo si è cimentato Alessandro Scotto di Luzio, del quale possiamo apprezzare un timbro meraviglioso e una luminosità degli acuti davvero sfolgorante. Il tenore napoletano latita però nel fraseggio e nell'armonicità che il personaggio richiede. Il suo canto è quindi spesso piuttosto limitato alla mera esecuzione delle note, orfano di sentimento e di empatia.

200105_Fi_01_LaBoheme_facebook_phMicheleMonasta

Jessica Nuccio è una Mimì musicalmente elegante e corretta, ma la sua vocalità non rende giustizia al personaggio, trasformando la parte in una sorta di esibizione "belcantista" con ottime messe di voce ed eleganti filati in acuto, ma povera del pathos sentimentale della sfortunata fioraia.
Il Marcello di Alessandro Luongo non fatica ad emergere per potenza vocale e per fascino attoriale, disegnando amabilmente l'ars amatoria del pittore.
Una Musetta frizzante ma talvolta insolente al rigo musicale quella di Nikoleta Kapetanidou: la voce è piacevole, la verve pure, ma alcune intemperanze hanno fatto capolino nella scrittura pucciniana.

200105_Fi_02_LaBoheme_QuadroSecondo_phMicheleMonasta 200105_Fi_03_LaBoheme_QuadroQuarto_phMicheleMonasta

Presente e adeguato il Colline di Adriano Gramigni: un artista in continua ascesa che trova l'occasione di migliorarsi in ogni produzione fiorentina
Meno convincente seppur corretto Min Kim (Schaunard).
Completavano egregiamente il cast: William Hernàndez (Benoit), Francesco Samuele Venuti (un ben caratterizzato Alcindoro), Davide Ciarrocchi (Parpignol), Antonio Montanesi (Sergente dei Doganieri), Giovanni Mazzei (Doganiere) e Fabrizio Falli (Un venditore ambulante).
La sera del 3 gennaio 2020 cambia la coppia dei protagonisti e, nei panni di Mimì, ecco entrare in scena il soprano Eva Kim Maggio, che mette in luce ottime qualità vocali ed interpretative tratteggiando un personaggio mite, docile e passionale, che trasmuta nell'emissione i sentimenti propri della drammaturgia. Un'artista che spero di ascoltare nuovamente perché mi ha tramesso belle emozioni.
Francesco Pio Galasso subentra nel ruolo di Rodolfo e, a causa delle sue condizioni di salute (febbre alta e influenza), mi astengo da qualsivoglia giudizio.
Il Coro della fondazione fiorentina preparato e diretto dal M° Lorenzo Fratini (a cui si è unito quello delle voci bianche) non manca il bersaglio, regalando un frizzante e spassoso secondo atto, luminoso e brioso non solo per l'aspetto scenografico.
Il M° Francesco Ivan Ciampa si dimostra, ancora una volta, uno dei direttori più preparati del panorama musicale italiano, trovando il modo di stupire e affascinare nonostante la musica di Giacomo Puccini contenga già tutti gli ingredienti per conquistare mente e cuore dello spettatore. Ciò non rende più facile il cimento, anzi lo guida verso un terreno ancor più accidentato, nel quale la bravura del concertatore deve riuscire ad avere il predominio sull'ovvio. Ecco quindi che i "quattro quadri" si impreziosiscono dei colori di cui si intinge la bacchetta  ed ogni momento si trasforma in quell'oasi (talora intima, talaltra festosa e infine drammatica) che fa vivere la musica in simbiosi con la drammaturgia pucciniana.

200105_Fi_04_LaBoheme_QuadroSecondo_phMicheleMonasta

Non posso non ricordare proprio l'epilogo dove l'orchestra (con un marcato diminuendo) pare quasi annichilita dal dolore di Rodolfo, alla ricerca un riscatto che non c'è: la tensione è palpabile e il nodo in gola sale soffocante per poi sciogliersi nell'amaro pianto per la morte di Mimì.
Fazzoletti spiegati e singhiozzi più o meno marcati pervadono la sala assieme a fragorosi applausi in entrambe le serate.

Crediti fotografici: Michele Monasta per il Teatro dell'Opera di Firenze - Maggio Musicale Fiorentino
Nella miniatura in alto: il direttore Francesco Ivan Ciampa
Al centro e in fondo: momenti del Primo, Secondo, Terzo e Quarto Quadro dell'opera in scena a Firenze






< Torna indietro

Dal Nord-Ovest Dal Nord-Est Dal Centro-Nord Dal Centro e Sud Dalle Isole Dall' Estero


Parliamone
Ecco la Carmen venuta da Ravenna
intervento di Athos Tromboni FREE

200208_Fe_00_Carmen_MartinaBelli_phZaniCasadioFERRARA - Un successo annunciato, quello della Carmen di Georges Bizet proveniente dal Teatro Alighieri di Ravenna dove era andata in scena quale ultimo spettacolo della “Trilogia d’Autunno” nel novembre scorso. Si sapeva che il regista Luca Micheletti era un giovane baritono interprete anche del ruolo di Escamillo (peraltro non in scena a Ferrara nel Teatro Abbado dove ha lasciato il posto al collega Andrea Zaupa, limitandosi a fare la regia già proposta a Ravenna); si sapeva che il pubblico romagnolo aveva accolto quella regia con lunghi applausi e ovazioni, replicate qui dal pubblico ferrarese; si sapeva che nel ruolo eponimo aveva brillato una giovane promessa (promessa già mantenuta, diciamo oggi) che risponde al nome di Martina Belli.
Tutto questo si sapeva. E concordiamo con quanto scrisse
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Vocale
La Resurrezione come spettacolo e simbolo
servizio di Athos Tromboni FREE

200702_Fe_00_LaResurrezione_AlessandroQuarta_phMarcoCaselliNirmalFERRARA - Dopo Leonardo da Vinci, ecco Händel. Ci riferiamo al Teatro Comunale "Claudio Abbado" che aveva inaugurato la fase post-confinamento con una serata dedicata al genio toscano, il 15 giugno scorso, animata da Vittorio Sgarbi, con musiche dal vivo di e con Valentino Corvino. E poi il 1° luglio sulle tavole del massimo teatro
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Schicchi č morto di Covid-19
servizio di Nicola Barsanti FREE

200701_TorreDelLago_00_GianniSchicchi_JhonAxelrod _phLorenzoMontanelliVIAREGGIO – Nella cornice della Cittadella del carnevale di Viareggio, il 66° Festival Puccini di Torre Del Lago è iniziato ufficialmente con Gianni Schicchi, l’ultima parte del Trittico pucciniano.  Significativo il fatto che l’opera in questione sia stata composta durante la terribile influenza spagnola che fece milioni di vittime (fra cui la sorella del
...prosegui la lettura

Classica
Musica antica con Dantone e Rossi Lürig
servizio di Attilia Tartagni FREE

200701_Ra_00_MusicaAntica_OttavioDantone_phGiuliaPapettiRAVENNA - Difficile ipotizzare un’interpretazione migliore di quella dell’Accademia Bizantina il 24 giugno 2020 alla Rocca Brancaleone dI Il trionfo del tempo e del disinganno, l’oratorio che Georg Friedrich Händel  compose nel 1707 a ventidue anni e sul quale lavorò mezzo secolo approntandone diverse versioni tra il 1737 e il 1757; nel
...prosegui la lettura

Eventi
Tempo d'Estate a Ferrara
servizio di Athos Tromboni FREE

200629_Fe_00_TempoDEstate2020_MarcoGulinelliFERRARA - È stato presentata oggi alla stampa la rassega «Tempo d'estate a Ferrara», ricchissimo cartellone di iniziative predisposto tra giugno e settembre dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Ferrara e dalla Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, una manifestazione polivalente (nel senso che propone tutti i generi di spettacoli musicali,
...prosegui la lettura

Concorsi e Premi
Premio Storchio a Angelo Manzotti
FREE

200624_Mn_00_PremioStorchioAManzottiMANTOVA - Vivissimo successo domenica 21 giugno 2020 alla Rocca Palatina di Gazoldo degli Ippoliti del concerto "Omaggio alla carriera del sopranista Angelo Manzotti", nel quadro delle attività culturali della Associazione Postumia. Elegantemente accompagnato al pianoforte da Laura Gatti, il cantante mantovano ha interpretato magistralmente
...prosegui la lettura

Libri in Redazione
Giulio Neri il dimenticato indimenticabile
recensione di Paolo Padoan FREE

200618_Libri_00_GiulioNeriIlBassoDellOperaGiovanni Marchisio
GIULIO NERI il Basso dell'Opera
Editrice Rugginenti Milano 2020, pp. 300 Euro 21,90
Gli amanti del melodramma, ma ancor più i critici, gli storici, i cultori dovrebbero sentire il dovere morale di ricordare coloro, fra cantanti o direttori d’orchestra,
...prosegui la lettura

Eventi
Ravenna Festival alla Rocca Brancaleone
redatto da Attilia Tartagni FREE

200618_Ra_00_RavennaFestival_RiccardoMutiRAVENNA - Dopo lo stop impresso dal COVID-19 all’economia e alla vita sociale, spettacoli compresi, il Ravenna Festival è fra i primi a ripartire con un viaggio interdisciplinare di oltre 40 eventi dal 21 giugno al 30 luglio 2020. Certamente i protocolli di sicurezza hanno inciso sulla programmazione, riducendo il programma originale ma
...prosegui la lettura

Eventi
Ferrara riparte dal Rinascimento
servizio di Athos Tromboni FREE

200615_Fe_00_TeatroComunaleFerrara_RescaMarioFERRARA - Il Teatro Comunale "Claudio Abbado" è fra i primi (se non il primo in assoluto) a riaprire al pubblico con uno spettacolo dal vivo, proprio il primo giorno utile della fase 2 post-Coronavirus: il tardo pomeriggio di oggi 15 giugno 2020, infatti, vede alle ore 18 l'inaugurazione della mostra di locandine e manifesti storici «La pelle del teatro
...prosegui la lettura

Dischi in Redazione
In chordis et plectro
recensione di Edoardo Farina FREE

200601_Dischi_00_GiulioTampalini_CopertinaCDL’ultimo lavoro discografico dell’Orchestra a plettro “Gino Neri” di Ferrara, In chordis et plectro - Viaggio nella musica per chitarra e orchestra a plettro - distribuito dall’etichetta “Movimento Classical”, intende offrire un’esperienza di ascolto originale relativa a un ampio ventaglio di composizioni appartenenti a stili e periodi diversi, accomunati dal fatto di
...prosegui la lettura

Dischi in Redazione
Il doublebass di Valentina
recensione di Simone Tomei FREE

200607_00_Dischi_ValentinaCiardelliCopertina1CD audio “Music from the Sphinx”
Valentina Ciardelli contrabbasso, Alessandro Viale pianoforte
musiche di Ciardelli, Granados, Puccini, Schubert, Serra, R.Strauss, Tabakov, Viale, Zappa
Da Vinci Classics

Concettualmente la Sfinge
...prosegui la lettura

Eventi
Anna Maria Chiuri canta per Piacenza
intervista di Simone Tomei FREE

200423_Pc_00_Pc_AnnaMariaChiuri_ritrattoPIACENZA - Aprile 2020. Nel corso di un pomeriggio domenicale, mentre cerco di godere di qualche timido raggio di sole in questi giorni di “quarantena”, scambio alcuni messaggi con il mezzosoprano Anna Maria Chiuri. Visto che la conversazione si protrae e diventa ben più corposa di un semplice scambio di saluti e amenità,
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
La Benedizione di San Francesco
servizio di Athos Tromboni FREE

200411_00_PreghieraASanFrancesco_FeliciaBongiovanniBOLOGNA - In tempo di Covid-19 gli artisti sono fermi a casa. Come tanti di noi. Questo limita ma non impedisce la loro creatività, né il loro contributo, con i mezzi possibili, alla socializzazione della loro arte. È il caso del soprano Felicia Bongiovanni; durante una conversazione telefonica la Bongiovanni ci ha spiegato quello che ha fatto nel periodo pasquale di
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale č iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310