Archivio giornale www.gliamicidellamusica.net

Successo dell'opera di Puccini nell'allestimento curato da Ivan Stefanutti per i tre teatri toscani

Tosca approda al Goldoni

servizio di Nicola Barsanti

Pubblicato il 16 Febbraio 2020

200216_Li_00_Tosca_LeoAn_phAndreaSimiLIVORNO - Il nuovo allestimento della Tosca  di Puccini del regista, scenografo e costumista Ivan Stefanutti, co-prodotto con il Teatro di Pisa e con il Teatro del Giglio di Lucca arriva alla sua ultima rappresentazione stagionale nel Teatro Goldoni di Livorno. L’ampio palcoscenico del teatro livornese conferisce alla scena maggiore equilibrio e dinamicità nei movimenti, pertanto, la ricchezza e l’esuberanza scenica trovano una propria armonia riempendo a dovere la superficie a disposizione, liberando chi guarda da quel senso di soffocamento provato nelle precedenti rappresentazioni viste nei teatro coproduttori.
È proprio nel finale del primo atto, nel celebre Te Deum che la grandezza del palco viene maggiormente valorizzata e per questo apprezzata dal pubblico. Ottime a questo proposito le luci di Marco Minghetti.
Venendo al cast, protagonista assoluta della serata è stata l’eccellente Tosca interpretata dal soprano piacentino Daria Masiero che al massimo delle sue potenzialità conclude una recita molto interessante sotto molteplici punti di vista, dimostrando ancora una volta di non temere le innumerevoli avversità imposte dalla complessa partitura pucciniana.

200216_Li_01_Tosca_EnriqueFerrerDariaMasiero_phAndreaSimi 200216_Li_02_Tosca_LeoAnDariaMasiero_phAndreaSimi

200216_Li_03_Tosca_DariaMasiero_facebook_phAndreaSimi

Di notevole pregio, oltre agli acuti squillanti, sono stati i declamati di fine secondo e terzo atto Or gli perdono e presto, su! Mario!, sempre dosati e mai banali, ricchi di una fortissima carica emotiva che l’artista dimostra di sapere gestire senza alcuna difficoltà.
Molto bene anche per il baritono coreano Leo An che, ricco di una grande presenza scenica e di una ammirevole vocalità (fra l’altro maturato sotto l’aspetto della pronuncia italiana) è ben sceso nel ruolo del crudele Barone Scarpia, il cui fare subdolo contribuisce irrimediabilmente allo sviluppo della vicenda.
Meno convincente il tenore Enrique Ferrer per il quale si confermano le impressioni già scritte nell’articolo del debutto lucchese attraverso la penna del direttore che potete leggere qui . Tuttavia, il tenore spagnolo non mostra difficoltà nel salire a solidi acuti, le imperfezioni giungono sulle note centrali del rigo musicale, il cui legato previsto in partitura viene spezzato da un vibrato piuttosto marcato che non giova ad una esecuzione più morbida e suadente quando non accorata di accenti drammatici.
Di notevole pregio il Sagrestano di Donato di Gioia, la cui buffa personalità unita ad una squisita vocalità gli permettono di vestire ad hoc i panni del personaggio.
Bene anche per i comprimari Matteo D’Apolito (Angelotti), Severio Pugliese (uno Spoletta stile Dorian Gray), Marco Innamorati (Sciarrone), Lorenzo Nincheri (Un carceriere) e Giovanni Fontana (Un pastorello) che, seppur non esente da imprecisioni, è stato ugualmente compiaciuto dal pubblico.
Venendo all’aspetto più intimamente musicale è apprezzabile la direzione del M° Marco Guidarini, seppur impossibilitato (anche per la sola prova concessagli con l’Orchestra Filarmonica Pucciniana) a gestire le non trascurabili sbavature di taluni strumenti molto imprecisi e talvolta approssimativi; tra le varie intemperanze la più eclatante è stata quella del clarinetto, il cui errore giunge graffiante all’orecchio di un pubblico proprio in uno dei momenti più avvincenti dell’opera: la romanza dell’addio alla vita del terzo atto E lucevan le stelle.
Molto apprezzato il coro Ars Lyrica diretto dal M° Marco Bargagna e più che ottimo il coro di voci bianche del Teatro del Giglio e della Cappella di Santa Cecilia diretto dal M° Sara Matteucci.
(La recensione si riferisce alla recita del 14 febbraio 2020)

Crediti fotografici: Andrea Simi per il Teatro Goldoni di Livorno
Nella miniatura in alto: il baritono Leo An ottimo
Scarpia
Al centro in sequenza: Enrique Ferrer (Cavaradossi) con Daria Masiero (Tosca); ancora Daria Masiero con Leo An
Sotto: il finale di Tosca nell'allestimento andato in scena a Livorno con regia scene e costumi di Ivan Stefanutti






< Torna indietro

Dal Nord-Ovest Dal Nord-Est Dal Centro-Nord Dal Centro e Sud Dalle Isole Dall' Estero


Parliamone
Progetti e proponimenti per il dopopandemia
redatto da Athos Tromboni FREE

201211_Fe_00_MoniOvadiaFERRARA - Teatro Comunale Claudio Abbado... lo spirito con il quale i promotori della conferenza stampa (tenutasi oggi, 11 dicembre 2020, nella Sala degli Arazzi della residenza municipale) per la presentazione del "teatrante" (come egli stesso si definisce)  Moni Ovadia quale nuovo direttore del principale teatro ferrarese, sembra essere quello dell'autunno 1989 quando, al Museo Poldi Pezzoli di Milano, venne presentato il "Progetto Abbado" dall'allora sindaco di Ferrara, Roberto Soffritti, insieme al management del Comunale e allo stesso direttore d'orchestra. Così nacque Ferrara Musica, associazione tuttora attiva, affiancata al Teatro - ma con una sua specifica autonomia - nella programmazione degli eventi concertistici in terra estense.
Quell'autunno 1989 e il decennio successivo videro lievitare l'interesse dei ferraresi
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Ballo and Bello
Palpebra transustanziazione profana
servizio di Athos Tromboni FREE

201020_Fe_00_Palpebra-CollettivOCineticO_FrancescaPennini_phMarcoCaselliNirmalFERRARA - Tre giorni, sei spettacoli. Alla Sala della musica del Chiostro di San Paolo, il CollettivO CineticO ha presentato in anteprima mondiale il suo ultimo spettacolo di danza, Palpebra - site specific parte della ricerca «Esercizi di pornografia vegetale», secondo appuntamento del festival di danza contemporanea del Teatro Comunale "Claudio Abbado"
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
Anfols lancia l'allarme
FREE

201016_Roma_01_ComunicatoAnfols_FrancescoGiambrone.JPGROMA - Allarme dell’Associazione Nazionale Fondazioni lirico-sinfoniche (ANFOLS) per le ricadute dell’emergenza sanitaria sui teatri d’opera. Nel 2021 minori incassi per oltre 60 milioni di euro dal botteghino. L'Anfols chiede adeguati interventi economici che permettano di proseguire le attività e la missione di servizio pubblico per le Fondazioni
...prosegui la lettura

Ballo and Bello
Aterballetto stavolta ha fatto centro
servizio di Athos Tromboni FREE

201010_Fe_00_AterballettoDonJuan_JohanIngerFERRARA - Aterballetto con Don Juan stavolta ha fatto centro. Questa lunga opera in danza, inventata dal coreografo ed ex ballerino Johan Inger sulla figura letteraria di Tirso de Molina, di Molière, di Bertold Brecht e dell’opera teatrale di Suzanne Lilar, è molto piaciuta al pubblico ferrarese e non c'è dubbio che essa rappresenta una coreografia che
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Domingo fa anche Nabucco
servizio di Nicola Barsanti FREE

201008_Fi_00_Nabucco_PaoloCarignaniFIRENZE – La florida attività del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino offre un cartellone denso di appuntamenti imperdibili, il che, considerando il difficile periodo attuale, lo rende uno dei teatri più attivi d’Europa. Fra cast stellari e artisti di fama internazionale, il Maggio promette una stagione ricca di emozioni e, insieme, lancia un messaggio di
...prosegui la lettura

Eventi
Ripartire da Pollini
servizio di Athos Tromboni FREE

200930_Fe_00_StagioneFerraraMusica2020-2021_FrancescoMicheliFERRARA - Ripartire da Maurizio Pollini dopo il periodo di confinamento della musica (e della vita di tutti) è segno benaugurale per la stagione 2020/2021 di Ferrara Musica, perché nelle sue due altre apparizioni nel cartellone del Teatro Comunale (1999, recital pianistico; e 2012,  concerto per pianoforte e orchestra, sul podio Claudio Abbado
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Le 'Trame Sonore' di Padmore
servizio di Laura Gatti FREE

200922_Mn_00_MarkPadmoreRecitalMANTOVA - Largo spazio a Ludwig van Beethoven, nel 250° anniversario della nascita, al festival 'Trame Sonore' svoltosi dal 4 al 6 Settembre 2020 a cura dell’Orchestra da Camera di Mantova. Oltre alle splendide esecuzioni che hanno visto protagonista il celebre pianista Alexander Lonquich (di particolare rilievo
...prosegui la lettura

Eventi
Il 'range' da Shakespeare a Dario Fo
servizio di Athos Tromboni FREE

200921_Fe_00_StagioneDiProsa2020_MarioRescaFERRARA - Il presidente del Teatro Abbado, Mario Resca (in collegamento Zoom da Milano), gli assessori comunali Marco Gulinelli (Cultura) e Matteo Fornasini (Turismo), insieme a Marino Pedroni e Marcello Corvino hanno presentato oggi alla stampa la nuova Stagione di Prosa 2020/2021 che si articola in quattordici titoli
...prosegui la lettura

Personaggi
ŦIn scena con energia e passioneŧ
intervista di Ramón Jacques FREE

200920_Personaggi_00_MariangelaSicilia_phLorenzoPoliIn questa interessante conversazione il soprano Mariangela Sicilia Ci racconta della sua carriera, del suo repertorio e ci dà alcune sue riflessioni di come concepisce il canto e la situazione attuale.
Mariangela Sicilia, come ti sei avvicinata al canto? Perché hai scelto di diventare una cantante lirica?
...prosegui la lettura

Ballo and Bello
Tredici danze sul mutamento
FREE

200920_Fe_00_FestivalDanzaContemporanea2020_MarinoPedroniFERRARA - Mutevolmente in atto. Incertezze, perdita di punti di riferimento, nuovi modi di comunicare e di connettersi al mondo. Il 2020 è l’anno in cui tutto è cambiato. Come recepisce questo mutamento il mondo della danza contemporanea? La nuova Stagione di danza si apre, come di consueto, con il Festival di Danza Contemporanea, a cura
...prosegui la lettura

Eventi
Muti unisce Ravenna Bologna e Ferrara
servizio di Athos Tromboni FREE

200915_Bo_00_ConcertoMutiOrchestraCherubini_TizianaFerrari.JPGBOLOGNA - La necessità di contrastare anche sul piano delle attività culturali (oltre che sanitario) la pandemia da Covid-19 è stata richiamata da tutti gli interventi dei relatori nella conferenza stampa svoltasi presso Confindustria Emilia, durante la quale è stato presentato il doppio appuntamento concertistico (Bologna PalaDozza e
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Elisir di lunga vita di sė rara qualitā
servizio di Athos Tromboni FREE

200913_Fe_00_LElisirDAmore_DaveMonaco_phElisaCatozziFERRARA - Una bella edizione di L'elisir d'amore ha aperto ufficialmente la stagione lirica del Teatro Comunale 'Claudio Abbado'. Due date, 11 e 12 settembre 2020, hanno segnato una sostanziale anticipazione del cartellone prossimo venturo (di cui non si sanno ancora i titoli), cartellone che negli ultimi anni si apriva con una anteprima a dicembre
...prosegui la lettura

Vocale
Plácido Domingo per l'Arena
servizio di Angela Bosetto FREE

200911_Vr_00_PlacidoDomingoPerLArena_EnneviFotoVERONA – Quello fra Plácido Domingo e l’Arena è un rapporto che dura da oltre mezzo secolo. Dal 1969 (anno in cui il tenore madrileno debuttò nell’anfiteatro veronese come Calaf e Don Carlo), Domingo in Arena ha interpretato Des Grieux, Cavaradossi, Radamès, Turiddu, Canio, Otello, Nabucco e Germont, ha diretto Aida e Carmen, è stato nominato
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale č iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310