Archivio giornale www.gliamicidellamusica.net

Diamo conto delle recite con i secondi cast di tre opere dell'Arena di Verona Festival 2018

Turandot, Aida, Nabucco di fine luglio

servizio di Simone Tomei

Pubblicato il 01 Agosto 2018

180801_Vr_00_ArenaFineLuglio_Nabucco_RebekaLokar_phEnneviVERONA - L'incipit del Canto notturno di un pastore errante per l'Asia di Giacomo Leopardi ben si attaglia alle ultime tre sere del mese di luglio vissute dal sottoscritto in Arena a Verona; esse infatti sono state scandite proprio da un denominatore comune: la Luna. È stata proprio lei, la Luna, la protagonista sovra la Musica che ci ha accompagnato al suo punto massimo di pleinilunio nella serata del 27 luglio in cui abbiamo potuto assistere anche all'eclissi più lunga del secolo, che l'ha infuocata facendola apparire nel pieno della serata con una magnifica colorazione rosso-carminio, emozionante e seducente. E allora, ecco le parole del Poeta:

Che fai tu, Luna, in ciel? Dimmi, che fai,
Silenziosa Luna?
Sorgi la sera, e vai,
Contemplando i deserti; indi ti posi.
Ancor non sei tu paga
Di riandare i sempiterni calli?
Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga
Di mirar queste valli?

Ma, scontato il dovuto omaggio al Poeta, andiamo con ordine a parlare delle tre sere musicali scaligere.

Giovedì 26 luglio - Turandot di Giacomo Puccini
Pioggia, tuoni e lampi hanno accompagnato questa serata veronese fino alle 21.10 per poi dissolvesi quasi magicamente lasciando il posto alla magnifica Luna che volgeva verso il suo punto massimo di pienezza con un colore argenteo e cristallino adatto proprio alla grande scena del Coro che ad essa inneggia Perchè tarda la Luna; proprio in quel momento infatti essa di stagliava sopra i gradoni del retro palco facendo sentire la sua presenza quasi rispondendo alle suadenti invocazioni che la Musica proponeva sul palcoscenico.
Ultima recita per l'estremo titolo pucciniano in questa stagione estiva con una sostanziale conferma degli artisti già recensiti negli articoli precedenti nonostante in questa serata ci sia stata una sostanziale novità.

180801_Vr_01_ArenaFineLuglio_Turandot_phEnnevi

Nel ruolo eponimo si conferma il soprano Anna Pirozzi che ad inizio recita fa annunciare un'indisposizione decidendo comunque di affrontare la serata; come sempre faccio in queste circostanze la mia penna si ferma qui.
Conferma anche per il tenore Murat Karahan che nel ruolo del Principe Calaf non tradisce le aspettative del pubblico disegnando il personaggio con ottimo squillo, ma confermando le mende già riportate nella mia recensione precedente; problemi sul passaggio e pronuncia sempre più imprecisa, che vanifica talvolta accenti ed emozioni.
Novità per il ruolo di Liù nel quale si è cimentata il soprano Eleonora Buratto; la voce è bella e di buona pasta, ma manca spesso di fraseggio e di precisione negli attacchi che in un paio di situazioni sono risultati imprecisi e con intonazione un po' latitante; non meglio la capacità di gestire i salti di ottava specie nella prima aria che possono trovare risoluzione attraverso un'emissione poco curata nel filato e nella grazia del canto; voce forse troppo importante per un ruolo che richiede molta più leggerezza e capacità di messa di suono limpide e cristalline.
Ottima conferma anche il basso Giorgio Giuseppini che nel ruolo di Timur si è rivelato un grandissimo interperete e per finire ancor più frizzanti e gaie le tre maschere Ping, Pong e Pang rispettivamente interpretate da Federico Longhi, Francesco Pittari e Marcello Nardis.
Completavano il cast Antonello Ceron nei panni dell'Imperatore Altoum, Gianluca Breda (Un Mandarino) e Ugo Tarquini (Il Principe di Persia).
La direzione del M° Daniel Oren questa sera ha trovato qualche imprecisione e scollamento soprattutto nel primo atto, ma non ha mai perso di vista il generale svolgimento della drammaturgia mettendola in risalto con sonorità corroboranti. Ottimo come sempre il Coro diretto dal M° Vito Lombardi.
Anfiteatro gremito di pubblico che ha reso omaggio a tutto il palcoscenico con sonore e calorose ovazioni.

Venedi 27 Luglio -  Aida di Giuseppe Verdi

È durante l’eclissi che il sole e la Luna possono stare insieme.
Non sapremo mai le parole che si sono sussurrati l’un l’altra.
Non dobbiamo mai scordare che questi rari momenti accadono soltanto poche volte nell’arco di una vita e sono unici. (Sergio Bambarén)

180801_Vr_02_ArenaFineLuglio_Aida_phEnnevi

Una serata dove la Luna è stata ancor più protagonista proprio perchè nel pieno dell'eclissi annunciata da giorni e godibile seppur in maniera non ottimale durante tutta la recita; questa sera il momento più emozionante è stato proprio all'inizio del terzo atto sulle rive del Nilo quando a poco a poco si è scoperta ed ha cominciato a mostrare la sua falce argentea che a mano a mano la imperlava in tutta la sua rotondità.
Sotto di essa le note verdiane facevano da sottofondo e accompagnavano la serata guidate anche per questa occasione dalla bacchetta del M° Daniel Oren a capo come sempre dell'Orchestra dell'Arena di Verona in grande forma, come pure in grande forma il Coro guidato dal M° Vito Lombardi nonostante un paio di cedimenti fisici degli Artisti del Coro dovuti alla temperatura veramente torrida.
Cedimento che ha colpito anche il soprano Maria José Siri interprete del ruolo della protagonista - per la quale non esprimerò nessun giudizio - quando alla fine del secondo atto è stata sostituita dal soprano Rebeka Lokar che ha concluso la recita infiammando il pubblico per bravura, professionalità ed un'interpretazione veramente sublime; ci ha regalato nell'aria del terzo atto O cieli azzurri una tavolozza di colori guarnita di tutte le emozioni che la giovane schiava prova nel turbinio dei suoi sentimenti e ancor più convincente è stata nei due duetti successivi con il padre e con l'amato nei quali ha saputo veramente trasformare le parole e le frasi musicali in emozioni sentite e vive con una voce salda, omogenea, fluida e che veramente riesce a far diventare la parola densa del significato che le è proprio.
Elegante e signorile anche la prestazione di Carlo Ventre nel ruolo di Radames; qui abbiamo tutto: esperienza, teatralità, musicalità, fraseggio, intonazione, equilibrio e quella grande capacità di emozionare la parola con accenti e con intensità sempre ben appropriate al momento drammaturgico; se nella prima aria Celeste Aida è stato decisamente preciso è nei duetti del terzo e quarto atto che ha fatto emergere ancor di più di essere un vero "animale da palcoscenico" donando al pubblico due momenti di grande teatro.
Ho apprezzato (come già era successo in una recita di Carmen) la vocalità del mezzosoprano Carmen Topciu nel ruolo di Amneris; ha saputo ben affrontare il personaggio con  piglio guerriero e spavaldo per poi planare su accenti più suadenti e amorosi nel quarto atto dove è stata regina assoluta della sua grande pagina; la voce è ottimamente timbrata ed omogenea ed anche scenicamente riesce bene ad emergere nel gesto voluto dalle intenzioni registiche.
Note più dolenti per l'Amonasro di Ambrogio Maestri che, se nella zona centrale del rigo musicale gode di una vocalità ampia e generosa, la salita agli acuti è spesso faticosa e qui perde brillantezza e proiezione con un suono che spesso indietreggia e si strozza in gola perdendo intonazione e forza; mi chiedo come mai invece di smorzare ho notato una tendenza dell'inteprete a prolungare il suono mettendo ancor più in evidenza queste pecche.
Altra novità di cast Carlo Bosi che è stato uno squillante e sonoro Messaggero. Conferme piacevoli: anche questa sera di gran pregio il Re di Romano Dal Zovo, il tenebroso e ieratico Rafal Siwek come Ramfis e la dolce e sensuale Sacerdotessa di Arina Alexeeva. Primi ballerini di assoluta bravura Beatrice Carbone, Petra Conti e Gabriele Corrado.
E mentre la Luna tornava al suo argenteo colore la "Fatal pietra" si chiudeva sui due amanti ed il pubblico letteralmente in delirio osannava tutti gli interperti con calore ed entusiasmo.

Sabato 28 luglio 2018 - Nabucco di Giuseppe Verdi

Vaga Luna, che inargenti
queste rive e questi fiori
ed inspiri agli elementi
il linguaggio dell'amor;
testimonio or sei tu sola
del mio fervido desir,
ed a lei che m'innamora
conta i palpiti e i sospir.
Dille pur che lontananza
il mio duol non può lenir,
che se nutro una speranza,
ella è sol nell'avvenir.
Dille pur che giorno e sera
conto l'ore del dolor,
che una speme lusinghiera
mi conforta nell'amor.

180801_Vr_03_ArenaFineLuglio_facebook_phSimoneTomei

Con le parole anonime di un'aria belliniana -Vaga Luna - vorrei descrivere questo momento magico in Arena... il colore argentato della Luna questa sera si è manifestato ancor più prepotentemente grazie ad un cielo limpido e ad una luminosità intensa come potrete vedere da una foto che io stesso ho scattato con il mio cellulare.
Le parole della drammaturgia possono in un certo qual modo sposarsi con quelle del "Popolo di Israello" affranto dall'esilio e dagli Assiri come pure possono essere legate alla parte più tenera e amorosa di Abigaille che nutre un amore che la conduce alla morte.
Beh... oltre la Luna ci sono la Musica, l'Opera e la magia del palcoscenico sul quale si è letteralmente avvicendato un nuovo cast rispetto all'ultimo da me ascoltato. 
Nel ruolo eponimo il baritono Luca Salsi ha delineato un protagonista nella sua sfaccettatura più guerresca affrontando il rigo musicale più con gli accenti che con l'elegante fraseggio; nella sua zona centrale dimostra grande capacità di gestione dei fiati e di tenuta del suono che ogni tanto lo abbandona nelle zone più acute del rigo musicale in cui noto qualche asprezza nell'emissione con una prevalenza all'abbandono della melodia a pro di un canto più declamato; ottima la sua prestazione dalpunto di vista scenico.
L'Ismaele di Vincenzo Costanzo non è riuscito a convincermi pienamente; se la voce gode sicuramente di un bel timbro, l'emissione nella zona acuta appare forzata e legata ad un canto prettamente di gola e poco impostato.
Interprete sopraffino, elegante, ieratico è senza dubbio il basso Riccardo Zanellato che delinea uno Zaccaria di lusso; la sua voce arriva nitida e precisa con parole ben scandite ed intonazione sempre a fuoco trovando piena corrispondenza ed immedesimazione negli accenti interpretativi e nel personaggio "mazziniano" disegnato dal regista che ha ambientato questo Nabucco all'epoca risorgimentale delle Cinque giornate di Milano; nella pagina della preghiera, Zanellato gioca con gli accenti e con le mezze voci incastonando in questa recita una grande prova vocale e interpretativa.
Primo ascolto per il soprano Rebeka Lokar come Abigaille; finora sentita in Turandot e, come detto sopra, in sostituzione in Aida; ebbene, nel ruolo della condottiera assira del Nabucco ha ancor più evidenziato la sua dote di gestire suono e fiato in maniera economiabile; gli accenti sono quelli che tutti ci aspettiamo; i suoni filati alla fine dell'aria, la scala cromatica nel terzetto inziale e la veemenza del duetto con Nabucco; nessuno di questi momenti è stato tradito, grazie alla sua bravura che la incornicia come una delle migliori interpreti di questo festival 2018.

180801_Vr_04_ArenaFineLuglio_Nabucco_phEnnevi

Cambio anche per Il Gran Sacerdote di Belo qui interpetato egregiamente dal basso Romano Dal Zovo come pure preciso ed elegante è stato l'Abdallo di Carlo Bosi. Conferme di sicura bravura la Fenena di Géraldine Chauvet elegante e nobile e la freschezza di Elisabetta Zizzo nei panni di una sonora Anna che ben emerge nel concertato Immenso Yehovah.
Attenta e precisa la direzione del M° Jordi Bernàcer che ha saputo ben gestire tempi, intensità e colori sotto una Luna che non chiedeva altro che d'essere imperlata della maestosa musica del Cigno di Busseto.
Il bis concesso dal Coro del Va' Pensiero è stato sintomo di una serata di stato di grazie dello stesso in cui ha saputo dipingere l'aere Lunare con i colori più belli che poteva trovare.

Mentre scrivo queste righe è giunta la notizia della morte prematura a causa di un incidente stradale del direttore dell'Ufficio marketing della Fondazione Arena di Verona, dott. Corrado Ferraro; il sottoscritto e la redazione tutta si uniscono al cordoglio della Fondazione per la triste notizie, cordoglio da estendere alla famiglia ed ai colleghi dai quali era molto stimato.

Crediti fotografici: Foto Ennevi per la Fondazione Arena di Verona e Simone Tomei per... la Luna in fase d'eclissi durante il Nabucco
Nella miniatura in alto: il soprano Rebeka Lokar in Abigaille (Nabucco) ma è stata grande interprete anche in Turandot e Aida






< Torna indietro

Dal Nord-Ovest Dal Nord-Est Dal Centro-Nord Dal Centro e Sud Dalle Isole Dall' Estero


Parliamone
La Euyo se fosse la chiave di volta?
intervento di Athos Tromboni FREE

180923_Parliamone_00_EuyoStringEnsemble_MatsZetterqvistFERRARA - E se fosse la chiave di volta per un ampliamento della musica sinfonica dal plurieseguito repertorio di tradizione alle eccellenze del Novecento? Questo ci si chiedeva sabato 22 settembre 2018 assistendo al concerto della formazione d’archi della European Union Youth Orchestra, una formazione di 20 archi guidati da due eccellenti musicisti della Chamber Orchestra of Europe ben noti ai ferraresi, perché molti dei presenti in teatro hanno seguito la Coe fin dal 1989, quando il maestro Claudio Abbado portò quell’orchestra in residenza nella città estense. Sul palcoscenico erano 18 ragazzi e ragazze della Euyo, queste ultime con le loro sciarpe azzurre stellate, guidati dall’esperto primo violino Mats Zetterqvist e dall’eccellente violoncellista Richard Lester. In aggiunta agli archi, per l’esecuzione del primo brano (autore Arvo Pärt, Cantus in memoriam Benjamin Britten) c’era il bravo percussionista Boris Bondinof
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Personaggi
Suor Angelica la vivrō da mamma...
intervista di Simone Tomei FREE

181021_Lu_00_AlidaBertiLUCCA - Eccoci come promesso al terzo appuntamento di questa maratona lucchese per presentarvi il terzo debutto nel dittico pucciniano Suor Angelica e Gianni Schicchi battistrada per la la stagione lirica del Teatro del Giglio 2018/2019; è la volta del soprano Alida Berti che affronta proprio il grande ruolo di Suor Angelica del quale ci parlerà in
...prosegui la lettura

Personaggi
Rosiello lusingato d'essere Schicchi
intervista di Simone Tomei FREE

181019_Lu_00_MarcelloRosielloLUCCA - Eccoci al secondo piacevole incontro, questa volta con il baritono Marcello Rosiello al suo debutto lucchese nel ruolo di Gianni Schicchi; anche per lui il racconto della nostra chiacchierata è preceduto dal suo curriculum.
Nato a Bari, studia canto con Lucia Naviglio e Pietro Naviglio e
...prosegui la lettura

Personaggi
Cerco nel personaggio la mia veritā
intervista di Simone Tomei FREE

181016_Lu_00_IsabelDePaoli_phFabioParenzanLUCCA - Vivere Giacomo Puccini ed ascoltare le sue opere nella città dove è nato, è sempre una grande emozione e da lucchese doc non posso che esprimere felicità nel poter vedere dei bravi interpreti debuttare i ruoli del “mio” compositore proprio nel Teatro di Lucca.
Inizierò quindi questo “Trittico” di debutti con il
...prosegui la lettura

Vocale
Missa Solemnis da applausi
servizio di Athos Tromboni FREE

181014_Fe_00_MissaSolemnisHofkapelleStuttgard_FriederBerniusFERRARA - Dopo un’ampia pagina dedicata con successo e grande soddisfazione alla Euyo (quattro concerti a partire dall’agosto scorso), il cartellone di Ferrara Musica è approdato il 12 ottobre 2018 al primo appuntamento con un’orchestra e un coro “non residenti”: la Hofkapelle Stuttgard e il Kammerchor Stuttgard entrambe dirette
...prosegui la lettura

Personaggi
Roberto de Candia prima della prima
intervista di Simone Tomei FREE

181005_No_00_RobertoDeCandiaNOVARA - Abbiamo incontrato il baritono Roberto de Candia che ci ha raccontato qualcosa di sé nell’imminenza del debutto nel ruolo di Rigoletto nell’omonima opera di Giuseppe Verdi al Teatro Coccia di Novara. Conosciamo un po’ meglio questo artista attraverso il suo curriculum.
Dopo aver iniziato gli studi come violoncellista
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
Festival Verdi impressioni d'un cronista
Simone Tomei FREE

180930_Pr_00_GiuseppeVerdiPARMA - La fine del mese di settembre richiama melomani, critici e curiosi del mondo del melodramma in terra emiliana e più precisamente a Parma per l’atteso Festival Verdi che quest’anno ha raggiunto la sua maggiore età; un Festival preparato nei minimi dettagli e con una cura quasi certosina per i dettagli: prova ne è, tra le la altre, il
...prosegui la lettura

Classica
Euyo e Chamber Academy belle realtā
servizio di Edoardo Farina FREE

180928_Fe_00_HeloiseDeJenlisFERRARA - La corrente stagione sinfonica e cameristica di Ferrara Musica ha visto nel pomeriggio del 27 settembre 2018 la seconda giornata di concerti per quanto concerne  l’attività di Ferrara Chamber Academy, organizzata per la prima volta quest'anno da EUYO e Ferrara Musica al Teatro Comunale Claudio Abbado. L’Accademia ha
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
Un ottimo Trovatore
servizio di Simone Tomei FREE

180924_Liegi_00_Trovatore_FabioSartori_phOperaRoyalDeVallonieLIEGI - Ogni volta che mi trovo ad ascoltare Il trovatore di Giuseppe Verdi non posso fare a meno di ammirarne la contraddittoria perfezione drammaturgica e musicale; il connubio tra Salvatore Cammarano ed il Cigno di Busseto ha creato uno dei capolavori che, a mio avviso, è da annoverare nell’olimpo del Teatro in Musica. La repetita
...prosegui la lettura

Soci Uncalm
Rivive d'Ambrosio ai Servi
redatto da Athos Tromboni FREE

180922_Lu_00_Animando_AlfredoDAmbrosioLUCCA - Risorgono due concerti per violino e orchestra di grande pregio musicale: nella città toscana, infatti, il 7 ottobre 2018, per iniziativa del Comitato per i Grandi Maestri di Ferrara e l’associazione musicale “Animando Lucca”, saranno eseguiti il Concerto n.1 per violino e orchestra in Si minore op.29 e il Concerto n.2 per violino e orchestra in
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Rigoletto e Trovatore tuoni e fulmini
servizio di Simone Tomei FREE

180919_Fi_00_Rigoletto-Trovatore_FabioLuisiFIRENZE - Tre giorni sono stati necessari per sbollire, freddare e decantare, ma anche assaporare e rielaborare le emozioni del mio fine settimana fiorentino in cui ho assistito alla rappresentazione di parte della Trilogia verdiana al Teatro del Maggio Musicale; sbollire, freddare, decantare, assaporare e rielaborare sono azioni rivolte a ciascuno degli
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Dolce sentire davanti la chiesa
servizio di Edoardo Farina FREE

180915_00_Scacchi_GruppoMandolinisticoCodigorese_RenatoVanziniLIDO DI SPINA (FE) - Concerti d’estate, dopo il prestigioso appuntamento presso l’incantevole Sala delle Stilate attigua l’Abbazia di Pomposa nell’ambito dell’omonima stagione “Musica a Pomposa”, il Gruppo Mandolinistico Codigorese da quest’anno sotto la direzione del maestro Renato Vanzini è tornato nella serata del 5 agosto 2018 al Lido di
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Successo per le Cartoline Pucciniane
servizio di Simone Tomei FREE

180922_Lu_00_CartolinePucciniana_YukoTsuchiyaLUCCA - Anche quest’anno nella splendida cornice di Piazza Cittadella nel centro della città e sotto le finestre della casa natale di Giacomo Puccini si sono tenute, come ormai consuetudine, le "Cartoline Pucciniane". La loro realizzazione è frutto della collaborazione tra Il Teatro del Giglio, la Fondazione Giacomo Puccini e il Comune di Lucca i quali
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
La Casa della Musica si presenta
redatto da Athos Tromboni FREE

180911_00_Vigarano_OstiMariaCristinaVIGARANO PIEVE (FE) - Settembre segna da anni il ritorno a scuola dei ragazzi e dei giovani; riparte la scuola dell'obbligo ma anche le altre scuole sono ai blocchi di partenza, comprese quelle di formazione e/o alto perfezionamento. In sintonia con il periodo, anche a Vigarano Pieve - nel Comune di Vigarano Mainarda (Ferrara) - è tutto pronto per
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
Ecco le 'Carte' di Trioschi
servizio di Athos Tromboni FREE

180909_00_Fusignano_TrioschiMarinoFUSIGNANO (RA) - Si chiama Carte. Semplicemente Carte, la mostra di pittura che Marino Trioschi ha allestito quest’anno per la Festa della Madonna di Fusignano nelle stanze della residenza Ca’ Ruffo. Una breve personale, in parete dal 6 al 9 settembre 2018, perché tanto (o tanto poco) durano i “giorni della Madonna” di Fusignano,
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Fine stagione con mezza Aida
servizio di Simone Tomei FREE

180902_Vr_00_BarbiereDiSiviglia_NicolaAlaimo_FotoEnneviVERONA - Come un cerchio che si chiude è giunto al termine anche il 96.mo Festival lirico dell’Arena di Verona con le ultime repliche di alcune opere in cartellone e con nuovi interpreti di cui vi darò conto in questo scritto. Il Festival edizione 2018 ha avuto un più che favorevole andamento stagionale (dal punto di vista atmosferico), salvo
...prosegui la lettura

Personaggi
Vado dove mi porta la voce
a cura di Angela Bosetto e Simone Tomei FREE

180829_00_Personaggi_Mario Cassi_phFrancescoSquegliaVERONA - Incontriamo… ebbene sì “non son solo, siamo in due”, come direbbe il bohémien Rodolfo agli amici di ventura nel capolavoro pucciniano. Per questo ameno confronto con il baritono aretino Mario Cassi ho voluto accanto a me una cara amica e collega, Angela Bosetto, con la quale ho condiviso serate estive in Arena e pomeriggi
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
Una tradizione musicale ferrarese
servizio di Edoardo Farina FREE

180828_Fe_00_GinoNeriFERRARA - Superato l’ambito traguardo dei 100 anni dalla fondazione avvenuto il 7 febbraio 1998 ove per l’occasione fu organizzato un prestigioso concerto presso il Teatro Comunale con altrettanti 100 mandolinisti, uno a rappresentarne ogni anno trascorso, il 2018 continua a proporsi all’insegna di numerose attività artistiche già
...prosegui la lettura

Vocale
Tante stelle ma brilla solo la Traviata
servizio di Simone Tomei FREE

180827_Vr_00_VerdiOperaNight_StefanoTrespidiVERONA - Ancora una serata di musica all'Arena di Verona: questa volta per il Verdi Opera Night tenutosi domenica 26 agosto 2018. I comunicati stampa avevano annunciato da tempo una «serata memorabile» dedicata a Giuseppe Verdi per suggellare ancor di più il legame indissolubile tra l’anfiteatro veronese ed il Cigno di Busseto; era stata
...prosegui la lettura

Pianoforte
Euyo e il pubblico va in delirio
servizio di Athos Tromboni FREE

180826_Fe_00_Euyo-GianandreaNoseda_phMarcoCaselliNirmalFERRARA - Introdotto da una conferenza stampa il 24 agosto, in pieno Buskers Festival 2018, è stato presentato il secondo concerto della European Union Youth Orchestra (per tutti, ormai, la “Euyo”) a coronamento della residenza ferrarese di questa orchestra giovanile europea. All’incontro con la stampa, oltre a un nutrito gruppo
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Barbiere, Nabucco, Aida, le repliche
servizio di Simone Tomei FREE

180820_Vr_00_Barbiere_MarioCassi_FotoEnneviVERONA - Ancora Arena nel pieno del 96.mo Opera Festival con un’incursione di metà agosto per tre serate di grande musica ascoltando i cast alternativi di tre grandi capolavori del Teatro in Musica in cui il genio di Gioachino Rossini si è sposato con quello di Giuseppe Verdi... ma andiamo con ordine, cominciando dal capolavoro buffo del pesarese.
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
Didone abbandonata e... ritrovata
servizio di Simone Tomei FREE

180818_00_Innsbruck_Didone_ViktorijaMiskunaite_phRupertLarlINNSBRUCK - Le mie trasferte estive mi hanno visto spettatore la sera del 14 agosto 2018 anche all’ Innsbrucker Festwochen Der Alten Music in occasione di una recita della Didone abbandonata di Giuseppe Saverio Mercadante, dramma per musica su libretto di Pietro Metastasio. Il mito di Didone prende le mosse dall’epica virgiliana nel libro IV
...prosegui la lettura

Jazz Pop Rock Etno
Look Mama dalle canzoni al jazz
servizio di Edoardo Farina FREE

180814_Fe_00_MusicaAMarfisa_LookMama_DavideZabbariFERRARA - La rassegna “Musica a Marfisa d’Este” nel giardino della splendida loggia rinascimentale, mirabile esempio di residenza signorile ferrarese del XVI° secolo, ove l’edizione 2018 ancora una volta è stata in grado di confermare l’interessante iniziativa estiva organizzata dal Circolo Amici della Musica “Girolamo Frescobaldi” in
...prosegui la lettura

Vocale
Mefistofele sotto la luna rossa
servizio di Attilia Tartagni FREE

180809_VillaRamona_00_FrancescoElleroDArtegna_phCarloMorgagniVILLA RAMONA (RA) - Grande successo per “Ricordando Arrigo Boito” il 27 luglio 2018 a Villa Ramona di San Pietro in Trento, location prestigiosa della provincia ravennate che accoglie ogni estate un concerto lirico organizzata dall’Assessorato al Decentramento del Comune di Ravenna, dall’Associazione culturale Villa Ramona e dal
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Aida e Carmen i cast alternativi
servizio di Simone Tomei FREE

180807_Vr_00_Aida_SusannaBranchini_FotoEnneviVERONA - Vengo a voi con un po' di ritardo nel darvi conto della mia “incursione” areniamo delle idi di agosto dove ho assistito ad una ripresa della Carmen di Bizet e dell’Aida di Giuseppe Verdi per ascoltare i cast alternativi di questa stagione estiva; l’elemento comune alle due serate è stato senza dubbio il caldo torrido che si è abbattuto
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Quarta Academy col Macbeth
servizio di Attilia Tartagni FREE

180806_Ra_00_Academy_MutiRiccardoRAVENNA - Il 2018 per Riccardo Muti è stato decisamente l’anno del Macbeth di Giuseppe Verdi. Dopo l’opera in forma di concerto con  il Maggio Musicale Fiorentino a Firenze e al Ravenna Festival, essa è stata materia di studio per l’alta formazione in direzione d’orchestra e in accompagnamento pianistico dei cantanti nella 4°
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Grande Nucci nel bel Barbiere
servizio di Simone Tomei FREE

180805_Vr_00_IlBarbiereDiSiviglia_LeoNucci_FotoEnneviVERONA - E con la sera del 4 agosto 2018 ecco che si invola sul palcoscenico dell’Arena di Verona il quinto titolo previsto per la 96.ma stagione nell’anfiteatro scaligero: Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini; nella ricorrenza delle celebrazioni per i centocinquanta anni dalla morte del compositore, il tributo dovuto al grande pesarese non
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Se Saccon suona in in a-solo
servizio di Gianluca La Villa FREE

180802_Levanto_00_SacconChristianJosephLEVANTO - Doveva trattarsi di un concerto revival del celebre esordio di Jascha Heifetz il 27 ottobre 1917 in Carnegie Hall, nella triade storica pensata dal Comitato per i Grandi Maestri,e che già vide nel Ridotto del Teatro di Ferrara, con il duo Christina Joseph Saccon-Luigi Di Ilio, i revivals di famosi concerti di Ferenc de Vecsey e Vasa Prihoda.
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Turandot, Aida, Nabucco di fine luglio
servizio di Simone Tomei FREE

180801_Vr_00_ArenaFineLuglio_Nabucco_RebekaLokar_phEnneviVERONA - L'incipit del Canto notturno di un pastore errante per l'Asia di Giacomo Leopardi ben si attaglia alle ultime tre sere del mese di luglio vissute dal sottoscritto in Arena a Verona; esse infatti sono state scandite proprio da un denominatore comune: la Luna. È stata proprio lei, la Luna, la protagonista sovra la Musica che ci ha accompagnato al suo
...prosegui la lettura

Eventi
Il Maggio Fiorentino presenta il biennio
redatto da Athos Tromboni FREE

180731_Fi_00_IlMaggioFiorentinoPresentaIlBiennio_CristianoChiarotFIRENZE - Questi i contenuti della conferenza stampa di presentazione del "biennio fiorentino": saranno - i prossimi - due anni di intensa programmazione, con 34  titoli di lirica di cui 15 nuovi allestimenti,  balletti e 30 concerti sinfonici per un totale di 179 serate (143 di lirica, 6 di balletto e 30 di sinfonica). Il Maggio Musicale Fiorentino
...prosegui la lettura

Jazz Pop Rock Etno
Interpretando Paco de Lucia
servizio di Edoardo Farina FREE

180728_Fe_00_PacoDeLuciaFERRARA - Musica a Marfisa d’Este nel giardino della splendida loggia rinascimentale, tra i migliori esempi di residenza signorile ferrarese del XVI° secolo, idonea sede in grado di ospitare una piacevole  iniziativa estiva organizzata dal Circolo Culturale Amici della Musica “Girolamo Frescobaldi” in collaborazione con Fondazione Teatro Comunale di
...prosegui la lettura

Classica
Passini sei corde di grande musica
servizio di Edoardo Farina FREE

180726_Fe_00_GiordanoPassini_Fe180724_03FERRARA - E' tornata la Musica a Marfisa d’Este nel giardino della splendida loggia rinascimentale. Non sono mancati fino a oggi, e non mancheranno nel futuro prossimo della rassegna (che si concluderà il 15 agosto), prestigiosi appuntamenti in un ricco programma che ha compreso l’Orquestra Típica Estetango, voce, pianoforte
...prosegui la lettura

Personaggi
Musica in memoria di Raoul Gardini
servizio di Attilia Tartagni FREE

180725_Ra_00_ConcertoInMemoriaRaoulGardini_RiccardoMuti_RaoulGardiniRAVENNA - Lunedì 23 luglio 2018, Sant'Apollinare, patrono di Ravenna, resterà nel ricordo dei ravennati come la giornata dedicata alla memoria dell’imprenditore Raul Gardini scomparso venticinque anni fa. Egli è stato ricordato, per volontà della famiglia e della relativa Fondazione, con una Messa e commemorato con un grande evento musicale
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Sud
Traviata degli specchi d'attualitā
servizio di Simone Tomei FREE

180723_Mc_00_LaTraviata_SalomeJicia_phAlfredoTabocchiniMACERATA - Ho volutamente aspettato qualche giorno per parlare della mia ultima avventura maceratese che mi ha visto partecipe dell'allestimento di La traviata di Giuseppe Verdi ad opera del regista Henning Brockhaus con le scenografie di Josef Svoboda; ebbene sì la mitica ed unica "Traviata degli specchi"; per me era
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Sud
Fresco e tonico Elisir d'amore
servizio di Simone Tomei FREE

180722_Mc_00_ElisirDAmore_DamianoMichielettoMACERATA - Se la prima serata del Macerata Opera Festival ha visto il "sacrifizio" della Musica a pro della regia, con L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti del 21 luglio 2018 si è invece celebrata musicalmente l'assoluta fedeltà alla filologia e alla riscoperta di pagine ormai cadute nell'oblio dei tagli di tradizione; è così che sotto le mani dell’eclettico M°
...prosegui la lettura

Jazz Pop Rock Etno
Byrne d'oggi oltre i Talking Heads
servizio di Attilia Tartagni FREE

180720_Ra_00_DavidByrne_phZani-CasadioRAVENNA - Un concerto-evento “American Utopia Tour” di David Byrne il 19 luglio 2018 al Pala De André, sold-out in ogni ordine di posti, con pubblico in fibrillazione e altissima percentuale giovanile nonostante il cantante-produttore-fotografo-regista-autore-musicista raffinato e poliedrico con propensione all’arte visuale, già assegnatario
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale č iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310