Pubblicato il 12 Marzo 2020
Insediato il 12 marzo 2020 il nuovo Consiglio di Indirizzo del Teatro Comunale di Bologna
Fulvio Macciardi di nuovo sovrintendente

200312_Bo_00_NuovoConsiglioIndirizzo_FulvioMacciardiBOLOGNA - Si è insediato oggi, giovedì 12 marzo 2020, il nuovo Consiglio di Indirizzo della Fondazione Teatro Comunale di Bologna, presieduto dal sindaco della città e presidente del teatro, Virginio Merola. Nell’incontro, tenutosi nel pomeriggio, è stato preso atto dell’avvenuta nomina dei quattro componenti dell’organo da parte dei tre Fondatori pubblici e del Socio privato della Fondazione Teatro Comunale di Bologna: si tratta del prof. Andrea Graziosi, nominato dal Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini, e della dott.ssa Chiara Galloni, designata dal Comune di Bologna con atto di nomina del sindaco Virginio Merola, entrambi confermati dopo il precedente mandato; del dott. Natalino Mingrone, nominato dalla Regione Emilia-Romagna con atto della Giunta regionale, che entra per la prima volta nel Consiglio; e del dott. Gianluigi Magri, designato dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna con atto di nomina del presidente Carlo Monti. Magri era recentemente entrato a far parte del precedente Consiglio di Indirizzo e viene quindi a sua volta riconfermato.
I presenti hanno ringraziato il prof. Michele Trimarchi e la dott.ssa Fulvia de Colle per il lavoro svolto nel corso del precedente mandato.
Il Consiglio di Indirizzo ha proposto all'unanimità la nomina del M° Fulvio Macciardi a sovrintendente del Teatro Comunale di Bologna da sottoporre al Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo.
«La proposta del Consiglio di Indirizzo per la conferma di Fulvio Macciardi come Sovrintendente del Teatro Comunale – ha detto il sindaco e presidente del Teatro Virginio Merola – è il giusto riconoscimento del buon lavoro fin qui fatto, sia sul piano dell’offerta artistica e culturale del nostro teatro sia su quello della gestione finanziaria.» 

200312_Bo_01_NuovoConsiglioIndirizzo_facebook

Il nuovo Consiglio di Indirizzo, che come da Statuto resterà in carica per cinque anni, ha espresso la sua preoccupazione per questo momento di emergenza dovuto alla diffusione del Coronavirus e alla conseguente prolungata sospensione delle attività, e si è dimostrato pronto a cercare soluzioni per far fronte alle complesse ricadute che si verificheranno sul Teatro Comunale di Bologna e su tutto il settore dello spettacolo dal vivo.

La redazione di Gli Amici della Musica Uncalm augura buon lavoro al rinnovato Consiglio di Indirizzo del Teatro Comuale di Bologna e al sovrintendente Fulvio Macciardi.

Crediti fotografici: Ufficio stampa del Teatro Comunale di Bologna
Nella miniatura in alto: il sovrintendente Fulvio Macciardi
Sotto: panoramica sull' interno con coro e orchestra del Teatro Comunale di Bologna





Pubblicato il 21 Gennaio 2020
Successo per la rassegna dedicata al giovane Wolfango Amedeo Mozart nella cittā virgiliana
AmaDeus ex Mantova celebra il genio servizio di Laura Gatti

200121_Mn_00_AmaDeus_MozartATrediciAnniMANTOVA - Dal 10 al 20 gennaio 2020 Mantova ha vissuto un grande momento musicale e culturale con “AmaDeus ex Mantova”, riuscitissima iniziativa di Oficina OCM in collaborazione con l’Accademia Nazionale Virgiliana e con il sostegno dell’Amministrazione Comunale, tendente a restituire ai mantovani (come ha affermato il maestro Carlo Fabiano, direttore artistico dell’Orchestra da Camera cittadina) memoria di un significativo evento storico avvenuto 250 anni orsono.
Nel gennaio del 1770, nel primo dei suoi tre anni trascorsi in Italia con il padre Leopold, Wolfgang Amadeus Mozart, non ancora quattordicenne, soggiornò a Mantova per una decina di giorni, e la sera del 16 gennaio si esibì al teatro della Reale Accademia (oggi Teatro Bibiena) suonando ed improvvisando superbamente su temi proposti, al cospetto della nobiltà e borghesia cittadina.
Fu un concerto memorabile, che destò meraviglia negli ascoltatori per la straordinaria bravura dimostrata. Mantova, dunque, per fortunato privilegio, conobbe così il genio nascente.
Nella lettera alla moglie del 26 gennaio 1770, Leopold, stupefatto nel vedere il teatro, così scrisse: «In vita mia non ho visto nulla di più bello di questo genere». E in riferimento al concerto del figlio: «Non ho parole bastanti a descriverti la moltitudine di persone, le acclamazioni, gli applausi e i Bravo! su Bravo!, insomma l’entusiasmo e l’ammirazione generale dimostrata dagli ascoltatori.»
L’iniziativa dell’Oficina OCM di celebrare il passaggio di Mozart da Mantova ha offerto un ricco programma di studi, incontri, dibattitei, e una mostra con preziosi documenti, visite ai luoghi che il musicista ha frequentato e concerti di grande interesse e curiosità.
Venerdì 10 gennaio al Teatro Bibiena sul tema “Il genio non ha l’età”, si ricordava l’arrivo dei Mozart in città provenienti da Verona. L’Orchestra da Camera di Mantova, diretta da Umberto Benedetti Michelangeli, ha visto l’esecuzione nel Concerto in La maggiore per pianoforte e orchestra K.488 della pianista russa Alexandra Dovgan, tredicenne dal futuro radioso, che rievocava l’adolescente genio salisburghese. Un autentico talento, la Dovgan, dalla stupefacente musicalità che, nelle parole del grande Sokolov «... non ha nulla di infantile.»
Il concerto è terminato festosamente con la lucida esecuzione della Sinfonia in Sol minore K 550.

200121_Mn_01_AmaDeus_UmbertoBenedettiMichelangeli_facebook

Sempre al Teatro Bibiena, il 16 gennaio, si è tenuto il concerto-racconto con l’Orchestra da Camera di Mantova, Sandro Cappelletto, autore e narratore, Claudio Astronio, direttore e improvvisatore al clavicembalo, e Vanessa Gullo, soprano, interprete autorevole di arie dalle opere Mitridate re di Ponto e da La finta semplice.
La “Maratona mozartiana” si è conclusa il 19 e 20 gennaio 2020, rispettivamente al Teatro Bibiena e al Teatro Ariston tutto esaurito, con lo spettacolo musicale per famiglie e scuole prodotto dalla Compagnia Teatro Corona, Wolfi. Bambino prodigio, in cui la vita di Wolfgang Amadeus Mozart è vista con gli occhi di un bambino, il piccolo Wolfi.

Crediti fotografici: Fototeca gli Amici della Musica.Net
Nella miniatura in alto: il ritratto di Wolfgang Amadeus Mozart all'età di 13 anni (pittore anonimo)
Sotto: il maestro Umberto Benedetti Michelangeli sul podio dell'Orchestra da Camera di Mantova





Pubblicato il 02 Gennaio 2020
Vivo successo del concerto di capodanno a cura del Conservatorio L. Campiani
La Delfrate e i giovani talenti servizio di Laura Gatti

200102_Mn_00_ConcertoDiCapodanno_CarlaDelfrateMANTOVA - A pochi giorni dal successo, in un Duomo gremitissimo, del Concerto di Natale diretto autorevolmente dal M° Luca Bertazzi, titolare della cattedra di Musica d’insieme, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “L. Campiani” si è presentata al Teatro Sociale mercoledì 1° gennaio 2020 per il tradizionale “Concerto di Capodanno”.
L’evento, ancora una volta, ha fatto registrare il tutto esaurito, anche grazie al contributo di alcuni promettenti cantanti provenienti dalla Cina, iscritti presso l’Istituzione Statale mantovana. La scuola di Canto del Conservatorio di Mantova è infatti ritenuta molto importante per la formazione artistica della giovani voci. Nelle tre classi in organico si trovano iscritti, oltre a diversi aspiranti cantanti italiani, numerosi allievi orientali, soprattutto cinesi.
L’Orchestra Sinfonica del Conservatorio, composta da una quarantina di elementi e guidata dal M° Carla Delfrate, ha esordito con la raffinata esecuzione dell’Ouvertur da Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart, passando quindi alla magnifica esecuzione del Concerto per Flauto K.313 del genio salisburghese.
In veste di brillante solista la giovane Gaia Bergamaschi, da poco diplomata con il massimo dei voti.

200102_Mn_01_ConcertoDiCapodanno_CarlaDelfrate_facebook

La seconda parte del concerto, sempre in tema mozartiano, comprendeva una scelta delle più belle Arie e duetti sempre dall’opera Il flauto magico.
Il tenore Gang Tao Chen, i soprani Bomin Song, Xiaobao Yang e Chaohui Lyu, unitamente al baritono italiano Luca Ottolini, hanno dimostrato qualità vocali, stilistiche ed interpretative rilevanti, dando luogo ad esecuzioni che hanno entusiasmato il pubblico.
Il concerto si è concluso festosamente con la Carmen Suite n. 1 di Bizet e con l’Ouverture da Il Pipistrello di J. Strauss. Interminabili gli applausi con richieste di bis.

Nella miniatura in alto e sotto: il M° Carla Delfrate






< Torna indietro

Personaggi Approfondimenti Eventi Echi dal Territorio Pagina Aperta


Parliamone
Ecco la Carmen venuta da Ravenna
intervento di Athos Tromboni FREE

200208_Fe_00_Carmen_MartinaBelli_phZaniCasadioFERRARA - Un successo annunciato, quello della Carmen di Georges Bizet proveniente dal Teatro Alighieri di Ravenna dove era andata in scena quale ultimo spettacolo della “Trilogia d’Autunno” nel novembre scorso. Si sapeva che il regista Luca Micheletti era un giovane baritono interprete anche del ruolo di Escamillo (peraltro non in scena a Ferrara nel Teatro Abbado dove ha lasciato il posto al collega Andrea Zaupa, limitandosi a fare la regia già proposta a Ravenna); si sapeva che il pubblico romagnolo aveva accolto quella regia con lunghi applausi e ovazioni, replicate qui dal pubblico ferrarese; si sapeva che nel ruolo eponimo aveva brillato una giovane promessa (promessa già mantenuta, diciamo oggi) che risponde al nome di Martina Belli.
Tutto questo si sapeva. E concordiamo con quanto scrisse
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Vocale
La Resurrezione come spettacolo e simbolo
servizio di Athos Tromboni FREE

200702_Fe_00_LaResurrezione_AlessandroQuarta_phMarcoCaselliNirmalFERRARA - Dopo Leonardo da Vinci, ecco Händel. Ci riferiamo al Teatro Comunale "Claudio Abbado" che aveva inaugurato la fase post-confinamento con una serata dedicata al genio toscano, il 15 giugno scorso, animata da Vittorio Sgarbi, con musiche dal vivo di e con Valentino Corvino. E poi il 1° luglio sulle tavole del massimo teatro
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Schicchi č morto di Covid-19
servizio di Nicola Barsanti FREE

200701_TorreDelLago_00_GianniSchicchi_JhonAxelrod _phLorenzoMontanelliVIAREGGIO – Nella cornice della Cittadella del carnevale di Viareggio, il 66° Festival Puccini di Torre Del Lago è iniziato ufficialmente con Gianni Schicchi, l’ultima parte del Trittico pucciniano.  Significativo il fatto che l’opera in questione sia stata composta durante la terribile influenza spagnola che fece milioni di vittime (fra cui la sorella del
...prosegui la lettura

Classica
Musica antica con Dantone e Rossi Lürig
servizio di Attilia Tartagni FREE

200701_Ra_00_MusicaAntica_OttavioDantone_phGiuliaPapettiRAVENNA - Difficile ipotizzare un’interpretazione migliore di quella dell’Accademia Bizantina il 24 giugno 2020 alla Rocca Brancaleone dI Il trionfo del tempo e del disinganno, l’oratorio che Georg Friedrich Händel  compose nel 1707 a ventidue anni e sul quale lavorò mezzo secolo approntandone diverse versioni tra il 1737 e il 1757; nel
...prosegui la lettura

Eventi
Tempo d'Estate a Ferrara
servizio di Athos Tromboni FREE

200629_Fe_00_TempoDEstate2020_MarcoGulinelliFERRARA - È stato presentata oggi alla stampa la rassega «Tempo d'estate a Ferrara», ricchissimo cartellone di iniziative predisposto tra giugno e settembre dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Ferrara e dalla Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, una manifestazione polivalente (nel senso che propone tutti i generi di spettacoli musicali,
...prosegui la lettura

Concorsi e Premi
Premio Storchio a Angelo Manzotti
FREE

200624_Mn_00_PremioStorchioAManzottiMANTOVA - Vivissimo successo domenica 21 giugno 2020 alla Rocca Palatina di Gazoldo degli Ippoliti del concerto "Omaggio alla carriera del sopranista Angelo Manzotti", nel quadro delle attività culturali della Associazione Postumia. Elegantemente accompagnato al pianoforte da Laura Gatti, il cantante mantovano ha interpretato magistralmente
...prosegui la lettura

Libri in Redazione
Giulio Neri il dimenticato indimenticabile
recensione di Paolo Padoan FREE

200618_Libri_00_GiulioNeriIlBassoDellOperaGiovanni Marchisio
GIULIO NERI il Basso dell'Opera
Editrice Rugginenti Milano 2020, pp. 300 Euro 21,90
Gli amanti del melodramma, ma ancor più i critici, gli storici, i cultori dovrebbero sentire il dovere morale di ricordare coloro, fra cantanti o direttori d’orchestra,
...prosegui la lettura

Eventi
Ravenna Festival alla Rocca Brancaleone
redatto da Attilia Tartagni FREE

200618_Ra_00_RavennaFestival_RiccardoMutiRAVENNA - Dopo lo stop impresso dal COVID-19 all’economia e alla vita sociale, spettacoli compresi, il Ravenna Festival è fra i primi a ripartire con un viaggio interdisciplinare di oltre 40 eventi dal 21 giugno al 30 luglio 2020. Certamente i protocolli di sicurezza hanno inciso sulla programmazione, riducendo il programma originale ma
...prosegui la lettura

Eventi
Ferrara riparte dal Rinascimento
servizio di Athos Tromboni FREE

200615_Fe_00_TeatroComunaleFerrara_RescaMarioFERRARA - Il Teatro Comunale "Claudio Abbado" è fra i primi (se non il primo in assoluto) a riaprire al pubblico con uno spettacolo dal vivo, proprio il primo giorno utile della fase 2 post-Coronavirus: il tardo pomeriggio di oggi 15 giugno 2020, infatti, vede alle ore 18 l'inaugurazione della mostra di locandine e manifesti storici «La pelle del teatro
...prosegui la lettura

Dischi in Redazione
In chordis et plectro
recensione di Edoardo Farina FREE

200601_Dischi_00_GiulioTampalini_CopertinaCDL’ultimo lavoro discografico dell’Orchestra a plettro “Gino Neri” di Ferrara, In chordis et plectro - Viaggio nella musica per chitarra e orchestra a plettro - distribuito dall’etichetta “Movimento Classical”, intende offrire un’esperienza di ascolto originale relativa a un ampio ventaglio di composizioni appartenenti a stili e periodi diversi, accomunati dal fatto di
...prosegui la lettura

Dischi in Redazione
Il doublebass di Valentina
recensione di Simone Tomei FREE

200607_00_Dischi_ValentinaCiardelliCopertina1CD audio “Music from the Sphinx”
Valentina Ciardelli contrabbasso, Alessandro Viale pianoforte
musiche di Ciardelli, Granados, Puccini, Schubert, Serra, R.Strauss, Tabakov, Viale, Zappa
Da Vinci Classics

Concettualmente la Sfinge
...prosegui la lettura

Eventi
Anna Maria Chiuri canta per Piacenza
intervista di Simone Tomei FREE

200423_Pc_00_Pc_AnnaMariaChiuri_ritrattoPIACENZA - Aprile 2020. Nel corso di un pomeriggio domenicale, mentre cerco di godere di qualche timido raggio di sole in questi giorni di “quarantena”, scambio alcuni messaggi con il mezzosoprano Anna Maria Chiuri. Visto che la conversazione si protrae e diventa ben più corposa di un semplice scambio di saluti e amenità,
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
La Benedizione di San Francesco
servizio di Athos Tromboni FREE

200411_00_PreghieraASanFrancesco_FeliciaBongiovanniBOLOGNA - In tempo di Covid-19 gli artisti sono fermi a casa. Come tanti di noi. Questo limita ma non impedisce la loro creatività, né il loro contributo, con i mezzi possibili, alla socializzazione della loro arte. È il caso del soprano Felicia Bongiovanni; durante una conversazione telefonica la Bongiovanni ci ha spiegato quello che ha fatto nel periodo pasquale di
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale č iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310