Pubblicato il 01 Dicembre 2018
Il Teatro Alessandro Bonci di Cesena ha varato il calendario dei prossimi spettacoli
Guardati intorno č la nuova stagione servizio di Edoardo Farina

181201_Cesena_00_TeatroBonci_Franco PolliniCESENA - Conferenza stampa del Teatro Comunale “Alessandro Bonci” promossa da  ERT, Comune di Cesena ove in data 21 settembre 2018 è stata definita la nuova programmazione della  stagione invernale 2018/19 caratterizzata da un luogo inteso come confronto, esplorazione e dialogo,  spazio che si fa filtro e racconto del nostro vivere, offrendo una visione il più possibile ampia della scena contemporanea italiana e internazionale.  Alla presenza di alcuni artisti, “Guardati intorno”, analogo titolo del teatro Arena del Sole di Bologna, è l’invito con cui si inaugura “Un cartellone - come afferma il direttore Claudio Longhi - teso a ricomporre la complessa geografia di emozioni e relazioni su cui si tesse l’impalpabile trama del nostro vivere; a tratteggiare il ‘panorama interessante’ che ci circonda, osservando a Oriente e Occidente nel nostro strano rispecchiarsi, ai luoghi di margine e confine dove le identità inquiete cercano il proprio posto, alle più diverse forme del desiderio e ai conflitti che si portano dietro, nello scontro tra generazioni, tra maschile e femminile…a raccontare, insomma, il giro ‘glocale’ del nostro orizzonte: quel groviglio ingarbugliato di contrade lontane mai così vicine e di un palpitante qui e ora in cui viviamo immersi. Una serie di proposte  tutte tese a ricomporre la complessa geografia di emozioni e relazioni, se il teatro è il luogo della contemplazione e del confronto motto delle nostre esplorazioni, sarà allora un semplice e diretto invito suadente alla libertà del guardare rimuovendo freni e inibizioni, ostacoli e censure per ritrovare se stessi in ciò che ci circonda o al fondo del nostro io. Un incoraggiamento a esplorare la realtà e a scoprirla nelle sue molte pieghe e nelle sue tante contraddizioni, grazie a una scelta tesa a ricomporre la complessa geografia di emozioni e relazioni …”  Sostiene, inoltre, il presidente Giuliano Barbolini:  “C’è un valore profondo, una linfa vitale, custodita nella dimensione territoriale di Emilia Romagna Teatro Fondazione radicata in sette teatri, in cinque città e nel suo profilo di Teatro Stabile Pubblico Regionale e Teatro Nazionale: teatri che esprimono una risorsa delle rispettive comunità e che insieme formano un capitale di eccellenza. In questo quadro, la funzione di ERT a Cesena è quella di essere in rapporto con la vivacità culturale della città e con le sue importanti realtà artistiche. Infatti, in sintonia con l’Amministrazione comunale, chiara è la nostra volontà di costruire significativi rapporti, realizzare progetti e attività necessari alla vita culturale e civile della collettività cesenate e di riferimento per la realtà romagnola. Mi auguro inoltre che si rafforzi la soddisfazione e l’affezione del pubblico e che cresca il riconoscimento della risorsa ERT come soggetto protagonista, non solo sul piano culturale e dello spettacolo, ma anche nel contesto delle politiche di coesione e nelle sfide, per le grandi opportunità, con cui la città che abitiamo è e sarà chiamata a misurarsi”.

181201_Cesena_01_TeatroBonci_facebook

“Anche nella stagione a venire -  dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Cesena Christian Castorri - il Teatro Bonci conferma la sua vocazione all’eccellenza culturale, grazie alle scelte di alto livello messe a punto da ERT - Emilia Romagna Teatro Fondazione che intendono porsi nel solco di quell’impegno produttivo, gestionale e formativo di grande valore da tempo intrapreso da ERT e che il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali ha premiato quest’anno con il punteggio di qualità più alto nella graduatoria dei Teatri Nazionali. Ma c’è un altro aspetto a cui attribuiamo grande importanza. E’ la capacità del teatro cesenate di dialogare con la città, di mettersi in rete con le altre istituzioni culturali locali per offrire occasioni sempre nuove di conoscenza, riflessioni, confronto.  Alla luce di questi risultati, è evidente come, per il Bonci e per Cesena, far parte della rete teatrale di ERT rappresenti un’opportunità formidabile, in grado di allargare gli orizzonti del nostro Teatro e renderlo protagonista della scena culturale non solo locale, come dimostrano le  numerosissime prenotazioni provenienti anche da fuori sede, che ogni anno lo gremiscono”.
“Un calendario composto da 34 titoli e da 63 repliche, tra prosa, danza e concerti, che pone il Teatro come ente motore di domande e linguaggi, animato da un dialogo con gli artisti e da una vicinanza con gli spettatori e con il proprio territorio. Ciascuna serata ha una sua virtù, ciascuna ha un suo pubblico.  Nel presente “liquido”, caratterizzato dalla precarietà in cui siamo immersi, il Teatro chiama a raccolta tutti, alla ricerca di una nuova visione comune. Facendo tesoro della propria storia, radicato nella tradizione, diventata un banco di prova di valori e punti di vista, a misura di città. Siamo convinti di avere preparato una stagione di valore e di qualità a tal punto da poter ospitare come è di tradizione e concept, spettatori provenienti da un territorio vasto come la Romagna o anche più, convinti che una serata al Bonci valga la pena di essere vissuta e che i singoli appuntamenti inseriti assicurino le emozioni e le riflessioni che vanno e che andiamo cercando ” -  ha infine concluso il direttore Franco Pollini.
Nasce quindi da questa vocazione un cartellone “plurale” che, contaminando stili e generi, affronta temi comuni parlando tanti linguaggi. I giganti della letteratura drammatica e le drammaturgie del presente, la musica classica, l’opera, il jazz e i ritmi etnici, la giocoleria, il balletto e la danza urbana: non manca nulla in questa esplorazione vivace del panorama artistico internazionale. E, a margine degli spettacoli, nuove iniziative che, in collaborazione con le altre istituzioni culturali della città, il Bonci mette in campo per chiamare a raccolta gli appassionati: performance, atelier, letture e incontri che coinvolgeranno ogni età.  Poco accattivante però ancora una volta la grafica pubblicitaria utilizzata per il manifesto e locandine esposte recanti la cronologia degli eventi, costituita da disegni piuttosto infantili dai colori pastello non attirando a mio avviso e non associando gli inviti connessi a un teatro comunale bensì più facilmente a una mostra presso un istituto d’arte...
Caratteristica assai originale del “Bonci” rimane sempre l’acustica generata dall’ampio fondo alla platea, una delle migliori tra i teatri d’Italia certamente a favore della concertistica che finalmente ha avuto un incremento delle date a essa dedicata, mentre le proposte continuano a essere estremamente limitate per quanto concerne un autentico spazio dedicato all’Opera… non più di due titoli attivi per stagione… quest’anno solamente La Traviata  interpretata dai vincitori del Concorso “Primo Palcoscenico” e Tosca per merito de l’ “Associazione La Pomme” al di fuori dal programma ufficiale, scelta come tale del tutto irrisoria; insomma si rimane nuovamente in attesa di un “colpo di scena” che consenta anche alla splendida cornice malatestiana  di non essere ingiustamente meno rispetto agli analoghi contesti della regione.
Info: http://cesena.emiliaromagnateatro.com/la-stagione-2018-2019/

Crediti fotografici: Ufficio stampa Teatro Bonci di Cesena
Nella miniatura in alto: il direttore Franco Pollini





Pubblicato il 03 Novembre 2018
Cinque date da novembre a dicembre per la nuova edizione della rassegna targata il Gruppo dei 10
Tutte le Direzioni in Falltime 2018 redatto da Athos Tromboni

181103_Fe_00_TutteLeDirezioni2018_GaetanoRiccobonoVIGARANO MAINARDA (FE) - Torna come ogni anno la rassegna musicale d'autunno del Gruppo dei 10, l'ormai proverbiale Tutte le direzioni in Falltime: il ciclo di concerti nell'accogliente sala del ristorante-music hall "Lo Spirito" di Vigarano Mainarda (in via Rondona 11d) partirà giovedì 8 novembre prossimo e proseguirà fino alla fine dell’ anno, il 29 dicembre 2018.
«Il Gruppo dei 10 è un gruppo che propone musica non solo jazz, ma proprio 'in tutte le direzioni' - spiega il direttore artistico Alessandro Mistri - e le scomparsa prima del presidente "Chico" Franchella e poco tempo dopo anche del titolare del Bar Ragno di Comacchio, Antonio Fogli, parte della squadra e soprattutto amici, ha lasciato un grande vuoto. La musica, però, è la nostra grande sfida: per questo vogliamo continuare a proporla per la città. La rassegna non ha sponsor, ma si alimenta del supporto e delle possibilità di ogni componente del Gruppo dei 10, senza dimenticare l’impegno, anche finanziario, dello "Spirito" di Vigarano Mainarda, che crede e dà spazio a queste iniziative.»
«Saranno cinque concerti - continua Massimo Cavalleretti, neopresidente del Gruppo dei 10 - che rispettano la qualità espressa nella stagione estiva, con tutta la voglia di portare alla città eventi di grande rilevanza.»
C’è una novità legata alla formula: non più cena e concerto come gli altri anni, ma un momento conviviale prima «per non obbligare le persone alla cena legata al concerto - sottolinea Mistri - abbiamo optato per una proposta più conviviale, riprendendo delle simpatiche usanze dal passato.»
«Abbiamo voluto mettere la musica davanti a tutto - aggiunge Stefano Pariali, titolare dello "Spirito" - per renderla fruibile a pubblici differenti.»
Il locale aprirà l’american bar alle ore 20, il concerto inizia alle 21: «Con 20 euro - ha aggiunto Pariali - si avrà a disposizione, oltre al concerto, una consumazione (cocktail o calice di vino) con stuzzicheria artigianale e, a fine spettacolo, la ‘spaghettata di mezzanotte’, un momento conviviale e informale per stare insieme. Rimarrà però anche la possibilità di avere l’abituale accoglienza al ristorante con menu alla carta. Tutti i concerti inizieranno alle 21. È consigliabile prenotare il tavolo. Per informazioni e prenotazioni, i miei numeri di telefono sono 0532 436122 e 339 4365837» ha concluso Pariali.

181103_Fe_04_TutteLeDirezioni2018_GruppoDei10_facebook

Ecco le date e i protagonisti della rassegna Tutte le direzioni in Falltime 2018:

Giovedì 8 novembre ore 21: ‘Tuna, beans & onion’, una serata in ricordo di Federico ‘Chico’ Franchella, già presidente del Gruppo dei 10, e Antonio Fogli, socio, amico e storico gestore del Bar Ragno di Comacchio. Sarà il piglio vocale caldo e solare (spesso usato come strumento musicale) del cantante e musicista palermitano Gaetano Riccobono, a dare il via alla rassegna, seguito a stretto giro dalle note sofisticate ed eleganti create da Oscar Zenari al pianoforte, Francesco Angiuli al contrabbasso e Max Chiarella alla batteria. Crooning, scat e vocalese si alternano e si fondono con la musica, nella ricerca di chiavi interpretative sempre nuove e inattese. La pubblicistica (presentazioni, recensioni, interviste, ecc.) intorno al Gaetano Riccobono Quartet si può sintetizzare così: la qualità è assicurata pur nell’apparente semplicità, perché ogni componente esalta il sapore dell’ensemble jazz e ne diventa ingrediente insostituibile, come in ogni piatto ‘tonno, fagioli e cipolla’ che si rispetti.

Sabato 24 novembre: è una di quelle date da segnare in calendario. Lo Spirito chiama New York: ‘Smalls is back’ con Spike Wilner Trio (Spike Wilner al pianoforte, Tyler Mitchell al contrabbasso e Anthony Pinciotti alla batteria), per una serata dedicata al mitico Smalls, jazz club al 183 West 10th Street, Greenwich Village, New York City.

Giovedì 29 novembre: sarà un viaggio energetico in due città simbolo della musica, quello intrapreso con il corposo gruppo Giulio Di Nola, con “Napoli, New York e ritorno”. Il progetto di Giulio Di Nola, infatti, nasce dalla voglia di unire una grande cultura musicale d’oltreoceano alla tradizione napoletana classica, mondi distanti geograficamente, seppur uniti nel modo di intendere la musica. Il gruppo interpreta così alcuni capolavori evergreen napoletani, che si fondono a sonorità jazz. Saranno in pedana, oltre Di Nola (voce, pianoforte e tastiere), anche Rossella Di Donna (voce), Carlo Atti (sax tenore), Max Turone (basso elettrico), Leo ‘Pesto Duro’ Ghezzi (batteria) e Marco Catinaccio (percussioni).

Sabato 15 dicembre: si avvicina il Natale e il regalo sotto l’albero è già stato spedito dal Gruppo dei 10... Quella del 15 dicembre, infatti, sarà una serata pensata come un grande regalo per chi segue da tempo le attività del Gruppo e si è affezionato alle rassegne in programma: verrà consegnato il Premio ‘Tutte le Direzioni 2018’, un'onorificenza che viene attribuita ogni anno a personalità che si siano distinte per qualità artistiche e autonomia intellettuale, a una coppia di musicisti d’eccezione: Paolo e Giorgio Conte. La serata non finisce qui. A suonare sarà Tiger Dixie Band in concerto, spettacolare band che da anni opera nel settore della ricerca e delle riscoperta del jazz degli albori del '900 spaziando dal ragtime al charleston, dal blues al dixieland. Il suo repertorio è costituito sia da brani tradizionali che originali, eseguiti da Paolo Trettel alla tromba, Fiorenzo Zeni al sax tenore e clarinetto, Luigi Grata al trombone, Andrea Boschetti al banjo e chitarra, Miki Loesch al pianoforte, Giorgio Beberi al sax basso e Claudio Ischia alla batteria. Sarà presente anche il regista Pupi Avati, per ritirare il Premio ‘Tutte le Direzioni 2013’ a lui assegnato in occasione della prima edizione.

181103_Fe_01_TutteLeDirezioni2018_GaetanoRiccobono181103_Fe_02_TutteLeDirezioni2018_SpjkeWilner181103_Fe_03_TutteLeDirezioni2018_AlanFarrington
181103_Fe_05_TutteLeDirezioni2018_GiorgioEPaoloConte 181103_Fe_06_TutteLeDirezioni2018_GiulioDiNola

Sabato 29 dicembre 2018: il cerchio di Tutte le Direzioni in Fall 2018 si chiude con ‘Alan Farrington + Ellade Bandini Amazing Band’. La voce è quella di Alan Farrington, dall’inconfondibile timbro roco, ma prorompente; la batteria è quella di Ellade Badini, unico per la sua ferrea preparazione e creatività. L’acclamato cantante di origini inglesi, considerato uno dei maggiori jazz singer con sconfinamenti nel rhythm & blues, sarà sul palco con uno dei batteristi più apprezzati in Italia all'estero; con loro anche Silvio Uboldi alle tastiere e pianoforte, Simone Boffa alla chitarra elettrica e Nik Mazzucconi al basso elettrico.
La ‘Amazing Band’ si compone di cinque grandi musicisti, sulla scena in modo significativo da tantissimi anni, riuniti per la prima volta in questo gruppo con l’intenzione di presentare canzoni conosciute al grande pubblico e qualche volta trascurate, passando dal pop al soul, sconfinando nel territorio jazzistico, come si usava una volta nelle sale da ballo. In un certo senso una cover band di assoluta eccellenza.
«Mi piace vedere la gente che balla e si muove - racconta il musicista Ellade Bandini - per questo abbiamo pensato a una serata dove suonare dei bei brani, che facciano ballare e divertire, che sia puro divertimento con musicisti scelti con cura e un grande cantante jazz, del genere uno dei migliori in Italia.»

181103_Fe_07_TutteLeDirezioni2018_TigerDixieBand

Crediti fotografici: Ufficio stampa del Gruppo dei 10
Nella miniatura in alto: il cantante palermitano Gaetano Riccobono che inaugurerà la rassegna
Sotto: lo staff del Gruppo dei 10 durante la presentazione di Tutte le Direzioni in Fall 2018
Al centro in sequenza: ancora Gaetano Riccobono (8 novembre); Spike Wilner (24 novembre); Alan Ferrington (29 dicembre); Giorgio e Paolo Conte (15 dicembre); Giulio Di Nola (29 novembre)
In fondo: la Tiger Dixie Band che suonerà durante il conferimento del premio "Tutte le direzioni 2018" a Giorgio e Paolo Conte (15 dicembre)





Pubblicato il 30 Ottobre 2018
Varata la stagione lirica 2019 del Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara
Sei titoli non era mai successo servizio di Athos Tromboni

181030_Fe_00_StagioneLirica_PaoloMarzocchiFERRARA - Solita partecipata conferenza stampa per la presentazione della stagione lirica del Teatro Abbado: oltre i giornalisti locali, erano in sala anche i dirigenti di numerose associazioni culturali della città, che sono il tessuto connettivo del pubblico ferrarese interessato all'opera. Il cartellone di sei titoli, mai così tanti negli ultimi vent'anni , è stato illustrato dal vicesindaco Massimo Maisto, dal direttore artistico di Ferrara Musica e responsabile della lirica, Dario Favretti, dal direttore del Comunale Abbado, Marino Pedroni, e dalla presidente dello stesso teatro, Roberta Ziosi.
Maisto, nel ringraziare tutto lo staff del teatro e i presenti alla conferenza stampa, ha sottolineato la positività di una stagione che si presenta più ricca di appuntamenti rispetto al passato. Il direttore Pedroni ha sottolineato come il cartellone sia equamente suddiviso in titoli-novità e in titoli di grande repertorio; e ha aggiunto che proprio il grande repertorio consente quel collegamento con le scuole che è attività divulgativa del patrimonio operistico molto apprezzata da studenti e insegnanti. La presidente Ziosi, dopo avere elencato e ringraziato sostenitori e sponsor della stagione lirica, ha invece concentrato il suo intervento sulla positività delle coproduzioni con gli altri teatri ed ha espresso il pensiero che la musica e l'arte in genere consentano il superamento dei confini, l'avvio di relazioni fra realtà diverse, il coinvolgimento di giovani e meno giovani graziead una attività tesa a "superare proprio i confini"; è stato - il suo - un intervento molto applaudito dai presenti, vigorosa metafora lanciata in controtendenza ad una realtà mondiale che tende a rivalutare i confini come limiti per separare le genti; e se non bastano i confini, anche i muri.

181030_Fe_01_StagioneLirica_MaistoMassimoPedroniMarinoZiosiRobertaFavrettiDario

A Favretti è toccato il compito di entrare nel merito della programmazione: la stagione prenderà il via venerdì 21 dicembre 2018 con la prima rappresentazione a Ferrara di Il viaggio di Roberto, un treno verso Auschwitz, azione scenica musicale in un atto allestita dal Teatro Alighieri di Ravenna sulla storia del deportato ravennate Roberto Bachi, morto ad Auschwitz. Una novità assoluta per la città estense sede del Meis, il Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah: il musicologo e critico musicale Guido Barbieri ne ha curato il libretto, il compositore Paolo Marzocchi le musiche; la regia è stata affidata ad Alessio Pizzech.
Sarà poi la volta di Nabucco di Giuseppe Verdi, assente dal palcoscenico del Comunale ferrarese da 40 anni. Nabucco è il titolo italiano più identitario di tutto l’Ottocento, e andrà in scena venerdì 11 e domenica 13 gennaio 2019; è un’opera divenuta simbolo della coralità del Risorgimento, scritta da Verdi su libretto del ferrarese Temistocle Solera, sarà proposta nel nuovo allestimento di Ravenna Festival; in scena un un cast di giovani voci, con l'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, la direzione di Pietro Borgonovo e la regia e ideazione scenica di Maria Cristina Mazzavillani Muti.
Poi si passa dalla prima opera "nazionale" all’ultima, o almeno a quella che molti ritengono la fine di un certo modo di fare Opera in Italia: la stagione riporta in città venerdì 8 e domenica 10 febbraio 2019 la Turandot di Giacomo Puccini, un titolo che manca dal palcoscenico ferrarese da oltre quindici anni, coprodotto assieme ai Teatri di Rovigo e Livorno, con un cast d’eccezione e il magnifico allestimento di Pierluigi Pizzi ripreso da Massimo Pizzi Gasparon Contarini. Martedì 29 gennaio ne sarà ideale anteprima un'altra Turandot, quella del regista Marco Plini, uno spettacolo al debutto con le musiche originali di Luigi Ceccarelli, Alessandro Cipriani e Qiu Xiaobo, che mette al confronto la raffinata arte attoriale dell’Opera di Pechino con un gusto visionario e illusionistico tutti occidentali.
La stagione proseguirà con l'esplorazione del repertorio barocco meno usuale, che da oltre dieci anni sta caratterizzando la ricerca artistica del Teatro Comunale Claudio Abbado. A trecento anni dalla sua prima rappresentazione, giovedì 21 marzo 2019 andrà in scena Acis and Galathea di Georg Friedrich Händel, stupenda favola pastorale tratta dalle Metamorfosi di Ovidio, fra le più poetiche dell'antichità. Un cast di voci specializzate nel repertorio barocco sarà diretto dalla pregiata bacchetta di Alessandro Quarta. Il regista Marco Bellussi curerà la mise en éspace con le scene di Matteo Paoletti Franzato.
181030_Fe_03_StagioneLirica_NozzeDiFigaro_phPiccinni
Venerdì 3 e domenica 5 maggio 2019 chiuderà il cartellone la ripresa di Le nozze di Figaro. Il capolavoro mozartiano rivivrà nella scenografia creata da Lele Luzzati quindici anni fa per il Teatro Comunale di Treviso, con un rinnovato progetto di regia firmato da Francesco Bellotto. Sergio Alapont, alla guida dell'Orchestra Città di Ferrara, condurrà con mano esperta il giovane cast vincitore dell'edizione 2018 del Concorso Internazionale per voci liriche Toti dal Monte.
Il programma 2018/2019 si propone di formare nuovi uditori, cercando di fare educazione permanente con l’Opera: vi trovano spazio il progetto di ascolto Scuola in Opera, per le scuole primarie e secondarie, e tanti momenti di approfondimento culturale riservati al pubblico adulto, organizzati in collaborazione con istituzioni e associazioni di una città che dedica alla Lirica molte più iniziative di quanto non appaia a un primo sguardo: Biblioteca e  Archivio Comunale, Conservatorio Frescobaldi e Amici della Biblioteca Ariostea, Circolo Frescobaldi. In questa stagione per la prima volta l’emittente WebRadio Giardino proporrà, all’interno del programma “POP” (Prosa Opera Poesia), degli approfondimenti a cura di Chiara Tarabotti sulle opere in  cartellone, anche attraverso interviste ai protagonisti. Questi focus verranno contestualizzati collegandoli ad una "storia dell'opera in pillole", che accompagnerà gli ascoltatori per tutta la stagione.
Dopo l'eccellente risultato dell’esperienza degli scorsi anni, è stato programmato anche per la imminente stagione lirica il progetto divulgativo “Capire l'Opera”, cartellone di conferenze tutte a ingresso libero. Gli incontri saranno affidati ai musicologi Daniele Spini e  Massimo Acanfora Torrefranca. Proseguirà anche la collaborazione con l’associazione Amici della Biblioteca Ariostea che proporrà “Libri in scena”, un ciclo di conferenze dedicate ai  titoli Turandot, Acis and Galathea e Le nozze di Figaro.
Al coinvolgimento di un pubblico sempre più vasto, disponibile a seguire l'Opera lirica in spazi non solo teatrali, si rivolgerà nel mese di luglio il progetto “Lirica in Castello” con la rappresentazione della popolarissima Tosca di Giacomo Puccini, programmata nel Cortile del Castello Estense di Ferrara, con la regia di Maria Cristina Osti e la partecipazione dell'Orchestra Città di Ferrara.
Sono previsti anche quest’anno due turni di abbonamento di sei recite ciascuno, di cui tre a turni unificati. Il turno A ne prevede sei, tutte con inizio alle ore 20; il turno B comprende tre spettacoli domenicali con inizio alle ore 16 e tre serali con inizio alle ore 20.
Vengono confermate anche le formule di prezzo introdotte nelle passate stagioni e riservate ai più giovani: Lirica in famiglia (biglietto a 5 euro per ragazzi sino a 12 anni compresi accompagnati da un adulto) e Under 18 (9 euro per i ragazzi fino ai 20 anni compresi).
La campagna abbonamenti si svolgerà da martedì 30 ottobre a venerdì 9 novembre 2018. La vendita dei biglietti inizierà da sabato 10 novembre sino ad esaurimento della disponibilità.

181030_Fe_02_StagioneLirica_ViaggioDiRoberto_facebook

La programmazione lirica 2018/2019 della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara è realizzata con il contributo di Regione Emilia Romagna e Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Si avvale inoltre del sostegno di ENI, sponsor unico della stagione.
Per informazioni: tel. +39 0532 202675 e www.teatrocomunaleferrara.it

Crediti fotografici: Fototeca gli Amici della Musica.Net, Zani-Casadio (Ravenna) e Foto Piccinni (Treviso) per il Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara
Nella miniatura in alto: il pianista e compositore contemporaneo Paolo Marzocchi, la sua opera Il viaggio di Roberto aprirà la nuova stagione lirica di Ferrara
Sotto: il tavolo della conferenza stampa, da sinistra Massimo Maisto, Marino Pedroni, Roberta Ziosi e Dario Favretti
Al centro: uno scatto su Le nozze di Figaro dove sono protagonisti i giovani cantanti del Concorso Toti dal Monte di Treviso
In fondo: foto di scena di Il viaggio di Roberto






< Torna indietro

Personaggi Approfondimenti Eventi Echi dal Territorio Pagina Aperta


Parliamone
La Euyo se fosse la chiave di volta?
intervento di Athos Tromboni FREE

180923_Parliamone_00_EuyoStringEnsemble_MatsZetterqvistFERRARA - E se fosse la chiave di volta per un ampliamento della musica sinfonica dal plurieseguito repertorio di tradizione alle eccellenze del Novecento? Questo ci si chiedeva sabato 22 settembre 2018 assistendo al concerto della formazione d’archi della European Union Youth Orchestra, una formazione di 20 archi guidati da due eccellenti musicisti della Chamber Orchestra of Europe ben noti ai ferraresi, perché molti dei presenti in teatro hanno seguito la Coe fin dal 1989, quando il maestro Claudio Abbado portò quell’orchestra in residenza nella città estense. Sul palcoscenico erano 18 ragazzi e ragazze della Euyo, queste ultime con le loro sciarpe azzurre stellate, guidati dall’esperto primo violino Mats Zetterqvist e dall’eccellente violoncellista Richard Lester. In aggiunta agli archi, per l’esecuzione del primo brano (autore Arvo Pärt, Cantus in memoriam Benjamin Britten) c’era il bravo percussionista Boris Bondinof
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Pianoforte
Ecco la Carini, ecco Schumann
servizio di Athos Tromboni FREE

181216_Fe_00_MariaCristinaCariniFERRARA - La musica pianistica di Robert Schumann... e il recital di Maria Cristina Carini nel Ridotto del Teatro Comunale "Claudio Abbado" per la stagione cameristica del Circolo Frescobaldi. Ecco le due motivazioni che hanno indotto il pubblico ferrarese alla partecipazione dell'appuntamento musicale. Se poi si tratta del 18 pezzi caratteristici
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Torna la Carmen che uccide
servizio di Simone Tomei FREE

181205_Fi_00_Carmen_MarinaComparatoFIRENZE - E' ormai lontano il termine delle polemiche e degli anatemi contro la Carmen che non muore andata in scena un anno fa al Teatro del Maggio che fu fonte di esagitati sproloqui per ogni dove; la Carmen di George Bizet, diventata oramai un titolo di repertorio della Fondazione Fiorentina, ha trovato nuovamente albergo sulle tavole del
...prosegui la lettura

Eventi
Guardati intorno č la nuova stagione
servizio di Edoardo Farina FREE

181201_Cesena_00_TeatroBonci_Franco PolliniCESENA - Conferenza stampa del Teatro Comunale “Alessandro Bonci” promossa da  ERT, Comune di Cesena ove in data 21 settembre 2018 è stata definita la nuova programmazione della  stagione invernale 2018/19 caratterizzata da un luogo inteso come confronto, esplorazione e dialogo,  spazio che si fa filtro e racconto del nostro vivere,
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Le due facce di Rigoletto
servizio di Attilia Tartagni FREE

181130_Ra_00_Rigoletto_AndreaBorghini_phZaniCasadioRAVENNA - Il Rigoletto del 28 novembre 2018 andato in scena al Teatro Alighieri è ambientato a Mantova, e possiede, come il suo ambiguo protagonista, due facce:  da una parte  la corte dei Gonzaga lussureggiante di pitture manieriste (la camera degli sposi di Mantegna incornicia il talamo in cui verrà sedotta Gilda rapita), dominata
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Ovazioni finali per l'Otello
servizio di Attilia Tartagni FREE

181126_Ra_00_Otello__phZaniCasadioRAVENNA - Il 25 novembre, giornata mondiale della violenza sulle donne,  è andato in scena al Teatro Alighieri il più celebre “femminicidio” operistico: Otello dall’omonimo testo teatrale di William Shakespeare, musica di Giuseppe Verdi, libretto di Arrigo Boito, antico detrattore verdiano che seppe riportare il maestro alla creazione a 16
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
Trionfo per Samson et Dalila
servizio di Simone Tomei FREE

181126_MonteCarlo_00_SamsonEtDalila_AnitaRachvelishvili_phAlainHanelMONTE-CARLO - Ho scelto di iniziare il mio scritto con queste pennellate frutto dei miei studi e delle mie letture di approfondimento prima della visione dell’opera Samson et Dalila di Camille Saint-Saëns la cui rappresentazione si è concretizzata domenica 25 novembre 2018 al Grimaldi Forum - Salle de Princes quale titolo inaugurale della
...prosegui la lettura

Classica
Progetto Lauter per Courbet
servizio di Edoardo Farina FREE

171124_Fe_00_ProgettoLauter_NicolaBruzzoFERRARA - Curato dall’Associazione “Lauter”  in collaborazione con Ferrara Arte in occasione della mostra Courbet e la Natura allestita nel Palazzo Dei Diamanti, il 22 novembre 2018 presso il Teatro Comunale “Claudio Abbado” della città estense nell’ambito della stagione 2018/2019 di Ferrara Musica, è andato in scena un suggestivo concerto
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Nabucco molto molto bello
servizio di Attilia Tartagni FREE

181124_Ra_00_Nabucco_SerbanVasile_phZaniCasadioRAVENNA - È un Nabucco biblico-archeologico colossale che oltrepassa i confini della scena, azzera le barriere dello spazio e del tempo e scatena la fantasia ad aprire la "Trilogia d’Autunno 2018" del Teatro Alighieri. La prevaricazione del potere sull’individuo, il filo conduttore delle tre opere in programma, si configura in ogni tempo con la falsità dei
...prosegui la lettura

Diario
Lezione cantata sulla 'parola scenica'
Simone Tomei FREE

181119_Piombino_00_BrunoDeSimone_phFrancescoLiviPIOMBINO - Raccontare l’esperienza vissuta in un fine settimana a sud di Livorno è per me non solo piacevole ma anche motivo di orgoglio: nel pomeriggio di sabato 17 novembre 2018 ho infatti condiviso il palcoscenico del Teatro Metropolitan di Piombino con un grande artista che, come spesso ho avuto modo di affermare a voce e per iscritto
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Applauditissimi i Puritani
servizio di Rossana Poletti FREE

181118_Ts_00_Puritani_KatiaRicciarelliTRIESTE - Grande serata alla prima di I Puritani di Vincenzo Bellini al Teatro Verdi di Trieste, preceduta da una attesa carica di aspettative. L’aver scelto poi Katia Ricciarelli per la regia ha creato una forte esposizione mediatica. Il Verdi ha deciso questo titolo per l’avvio di stagione, l’ha affermato il sovrintendente Stefano Pace durante una delle
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
La bella Cenerentola della Iervolino
servizio di Simone Tomei FREE

181113_Fi_00_Cenerentola_TeresaIervolino_phMicheleBorzoniFIRENZE - Scrivevo nell'estate del 2017 dopo la visione della Cenerentola di Gioachino Rossini nel cortile di Palazzo Pitti: «... Un nuovo allestimento volto alla tradizionalità, ma al contempo non tradizionalista, che porta la firma della regista Manu Lalli; un allestimento che vede in campo una scenografia piuttosto semplice, ma funzionale curata da Roberta
...prosegui la lettura

Jazz Pop Rock Etno
Tutte le direzioni con Max e Ellade
servizio di Athos Tromboni FREE

181109_Vigarano_00_Gruppo10_MaxChiarellaVIGARANO (FE) - La serata in ricordo di Federico ‘Chico’ Franchella, già presidente del Gruppo dei 10, e Antonio Fogli, socio, amico, e storico gestore del Bar Ragno di Comacchio, si è svolta al ristorante ‘Spirito’ di Vigarano Mainarda ieri, 8 novembre. Scomparsi entrambi da pochi mesi, furono anima e cuore della rassegna “Tutte le direzioni” che
...prosegui la lettura

Libri in Redazione
Eroine rossiniane regine e vincenti
recensione di Athos Tromboni FREE

181108_Libri_00_RobertaPedrotti-LeDonneDiGioachinoRossini_Roberta Pedrotti
Le donne di Gioachino Rossini - Nate per vincere e regnar
Odoya Editore - giugno 2018, pagg. 416, euro 22
La Pedrotti è musicologa, critico musicale, fondatrice e direttrice responsabile della rivista on-line L'ape musicale. Questo libro, che reca una toccante prefazione di 
...prosegui la lettura

Classica
Il Trio di Parma fa il pienone
servizio di Edoardo Farina FREE

181106_Fe_00_TrioDiParma_EnricoBronziFERRARA - Prosegue la stagione 2018/2019 di Ferrara Musica presso il Teatro Comunale Claudio Abbado; dopo gli entusiasmanti concerti  per opera della European Union Youth Orchestra e Kammerchor Stuttgart Hofkapelle, appuntamento inedito con uno dei più prestigiosi  ensemble  cameristici italiani, il Trio di Parma, preceduto
...prosegui la lettura

Eventi
Tutte le Direzioni in Falltime 2018
redatto da Athos Tromboni FREE

181103_Fe_00_TutteLeDirezioni2018_GaetanoRiccobonoVIGARANO MAINARDA (FE) - Torna come ogni anno la rassegna musicale d'autunno del Gruppo dei 10, l'ormai proverbiale Tutte le direzioni in Falltime: il ciclo di concerti nell'accogliente sala del ristorante-music hall "Lo Spirito" di Vigarano Mainarda (in via Rondona 11d) partirà giovedì 8 novembre prossimo e proseguirà fino alla fine dell’
...prosegui la lettura

Ballo and Bello
Schubert contro Gershwin in danza
servizio di Annarosa Gessi FREE

181031_Fe_00_EnricoMorelliFERRARA - Il terzo spettacolo del nuovo cartellone di danza del Teatro Comunale Claudio Abbado ha visto in scena la compagnia MM Contemporary Dance Company impegnata in due coreografie intitolate Schubert Frames (musica di Franz Schubert) e Gershwin Suite (musica di George Gershwin e Stefano Corrias).
Due lavori molto
...prosegui la lettura

Eventi
Sei titoli non era mai successo
servizio di Athos Tromboni FREE

181030_Fe_00_StagioneLirica_PaoloMarzocchiFERRARA - Solita partecipata conferenza stampa per la presentazione della stagione lirica del Teatro Abbado: oltre i giornalisti locali, erano in sala anche i dirigenti di numerose associazioni culturali della città, che sono il tessuto connettivo del pubblico ferrarese interessato all'opera. Il cartellone di sei titoli, mai così tanti negli ultimi vent'anni
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Hey Gio' con Le Villi
servizio di Simone Tomei FREE

181030_Fi_00_HeyGioLeVilli_VittorioMontalti.jpegFIRENZE - Un audace accostamento quello che si è visto all’inaugurazione della stagione lirica 2018-2019 al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino; una ricerca di dialogo tra il presente, un passato prossimo ed  un passato remoto. L’opera del compositore contemporaneo Vittorio Montalti, Hey Gio'..., vuole essere un ricordo ed un omaggio
...prosegui la lettura

Vocale
Gelmetti per un eccellente Stabat
servizio di Simone Tomei FREE

181028_Fi_00_StabatMaterRossini_GianluigiGelmettiFIRENZE - Il genio di Gioachino Rossini, scevro dagli impegni verso il Teatro d'opera da cui si era accommiatato anni prima, e la sequenza religiosa attribuita a Jacopone da Todi sono stati la materia prima con cui è stata confezionata la serata di apertura della XXXVIII stagione concertistica dell'Orchestra Regionale Toscana (ORT) al
...prosegui la lettura

Prosa
Profondo blu per Hester
servizio di Athos Tromboni FREE

181027_Fe_00_TheDeepBlueSea_LucaZingarettiFERRARA - Ma chi sarà quella morettina che rende bella, ancor più bella, la canzone Sognami di Biagio Antonacci? Era una domanda che mi ponevo nel 2007 quando uscì in videoclip proprio Sognami, canzone molto suggestiva in un periodo in cui si "scaricavano" ininterrottamente i filmati sul computer di casa trafficando in internet. Il videoclip non
...prosegui la lettura

Opera dalle Isole
Raccapricciante il Rigoletto di Turturro
servizio di Salvatore Aiello FREE

181024_Pa_00_Rigoletto_StefanoRanzaniPALERMO - Il verdiano Rigoletto ha segnato la ripresa della Stagione 2018 di Opere e Balletti del Massimo in un clima faticoso per la defezione del tenore Giorgio Berruggi e del soprano Maria Grazia Schiavo (presente quest'ultima in sole due recite, quella del 13 e quella del 17 ottobre), ambedue per sopravvenuti motivi di salute.  Il palcoscenico, incorniciato dai
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Il Dittico in attesa del Trittico
servizio di Simone Tomei FREE

181023_Lu_00_SuorAngelicaGianniSchicchi_MarcoGuidarini_phFilippoBrancoliPanteraLUCCA - Il Teatro del Giglio Ha aperto la sua stagione lirica 2018/2019 con il Dittico di Giacomo Puccini… ebbene sì, il “Dittico” e non il “Trittico”. Ma a tutto vi è una spiegazione: da tempo il teatro lucchese diretto dal M° Aldo Tarabella guarda lontano, punta alla vetta e lo fa trovando ampi spazi di manovra in collaborazioni nazionali e internazionali:
...prosegui la lettura

Personaggi
Suor Angelica la vivrō da mamma...
intervista di Simone Tomei FREE

181021_Lu_00_AlidaBertiLUCCA - Eccoci come promesso al terzo appuntamento di questa maratona lucchese per presentarvi il terzo debutto nel dittico pucciniano Suor Angelica e Gianni Schicchi battistrada per la la stagione lirica del Teatro del Giglio 2018/2019; è la volta del soprano Alida Berti che affronta proprio il grande ruolo di Suor Angelica del quale ci parlerà in
...prosegui la lettura

Personaggi
Rosiello lusingato d'essere Schicchi
intervista di Simone Tomei FREE

181019_Lu_00_MarcelloRosielloLUCCA - Eccoci al secondo piacevole incontro, questa volta con il baritono Marcello Rosiello al suo debutto lucchese nel ruolo di Gianni Schicchi; anche per lui il racconto della nostra chiacchierata è preceduto dal suo curriculum.
Nato a Bari, studia canto con Lucia Naviglio e Pietro Naviglio e
...prosegui la lettura

Personaggi
Cerco nel personaggio la mia veritā
intervista di Simone Tomei FREE

181016_Lu_00_IsabelDePaoli_phFabioParenzanLUCCA - Vivere Giacomo Puccini ed ascoltare le sue opere nella città dove è nato, è sempre una grande emozione e da lucchese doc non posso che esprimere felicità nel poter vedere dei bravi interpreti debuttare i ruoli del “mio” compositore proprio nel Teatro di Lucca.
Inizierò quindi questo “Trittico” di debutti con il
...prosegui la lettura

Vocale
Missa Solemnis da applausi
servizio di Athos Tromboni FREE

181014_Fe_00_MissaSolemnisHofkapelleStuttgard_FriederBerniusFERRARA - Dopo un’ampia pagina dedicata con successo e grande soddisfazione alla Euyo (quattro concerti a partire dall’agosto scorso), il cartellone di Ferrara Musica è approdato il 12 ottobre 2018 al primo appuntamento con un’orchestra e un coro “non residenti”: la Hofkapelle Stuttgard e il Kammerchor Stuttgard entrambe dirette
...prosegui la lettura

Personaggi
Roberto de Candia prima della prima
intervista di Simone Tomei FREE

181005_No_00_RobertoDeCandiaNOVARA - Abbiamo incontrato il baritono Roberto de Candia che ci ha raccontato qualcosa di sé nell’imminenza del debutto nel ruolo di Rigoletto nell’omonima opera di Giuseppe Verdi al Teatro Coccia di Novara. Conosciamo un po’ meglio questo artista attraverso il suo curriculum.
Dopo aver iniziato gli studi come violoncellista
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
Festival Verdi impressioni d'un cronista
Simone Tomei FREE

180930_Pr_00_GiuseppeVerdiPARMA - La fine del mese di settembre richiama melomani, critici e curiosi del mondo del melodramma in terra emiliana e più precisamente a Parma per l’atteso Festival Verdi che quest’anno ha raggiunto la sua maggiore età; un Festival preparato nei minimi dettagli e con una cura quasi certosina per i dettagli: prova ne è, tra le la altre, il
...prosegui la lettura

Classica
Euyo e Chamber Academy belle realtā
servizio di Edoardo Farina FREE

180928_Fe_00_HeloiseDeJenlisFERRARA - La corrente stagione sinfonica e cameristica di Ferrara Musica ha visto nel pomeriggio del 27 settembre 2018 la seconda giornata di concerti per quanto concerne  l’attività di Ferrara Chamber Academy, organizzata per la prima volta quest'anno da EUYO e Ferrara Musica al Teatro Comunale Claudio Abbado. L’Accademia ha
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
La Traviata anche lei traviata
servizio di Simone Tomei FREE

180927_Fi_00_Traviata_ZuzanaMarkovaFIRENZE - L’epilogo di questa trilogia verdiana si è concluso con l’opera tratta dalla Signora delle camelie, il romanzo di Dumas fils: La Traviata, che è stata quindi in ordine di apparizione l’ultima delle “tre” con la firma del “progetto drammaturgico e regia” di Francesco Micheli, scene di Federica Parolini, costumi di Alessio Rosati e luci di Daniele Naldi.
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
Un ottimo Trovatore
servizio di Simone Tomei FREE

180924_Liegi_00_Trovatore_FabioSartori_phOperaRoyalDeVallonieLIEGI - Ogni volta che mi trovo ad ascoltare Il trovatore di Giuseppe Verdi non posso fare a meno di ammirarne la contraddittoria perfezione drammaturgica e musicale; il connubio tra Salvatore Cammarano ed il Cigno di Busseto ha creato uno dei capolavori che, a mio avviso, è da annoverare nell’olimpo del Teatro in Musica. La repetita
...prosegui la lettura

Soci Uncalm
Rivive d'Ambrosio ai Servi
redatto da Athos Tromboni FREE

180922_Lu_00_Animando_AlfredoDAmbrosioLUCCA - Risorgono due concerti per violino e orchestra di grande pregio musicale: nella città toscana, infatti, il 7 ottobre 2018, per iniziativa del Comitato per i Grandi Maestri di Ferrara e l’associazione musicale “Animando Lucca”, saranno eseguiti il Concerto n.1 per violino e orchestra in Si minore op.29 e il Concerto n.2 per violino e orchestra in
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Rigoletto e Trovatore tuoni e fulmini
servizio di Simone Tomei FREE

180919_Fi_00_Rigoletto-Trovatore_FabioLuisiFIRENZE - Tre giorni sono stati necessari per sbollire, freddare e decantare, ma anche assaporare e rielaborare le emozioni del mio fine settimana fiorentino in cui ho assistito alla rappresentazione di parte della Trilogia verdiana al Teatro del Maggio Musicale; sbollire, freddare, decantare, assaporare e rielaborare sono azioni rivolte a ciascuno degli
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Dolce sentire davanti la chiesa
servizio di Edoardo Farina FREE

180915_00_Scacchi_GruppoMandolinisticoCodigorese_RenatoVanziniLIDO DI SPINA (FE) - Concerti d’estate, dopo il prestigioso appuntamento presso l’incantevole Sala delle Stilate attigua l’Abbazia di Pomposa nell’ambito dell’omonima stagione “Musica a Pomposa”, il Gruppo Mandolinistico Codigorese da quest’anno sotto la direzione del maestro Renato Vanzini è tornato nella serata del 5 agosto 2018 al Lido di
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale č iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310